Fucecchio, i numeri del consiglio: 5 sempre presenti

A guidare la classifica sono in 5: il presidente del consiglio Francesco Bonfantoni, il vicepresidente Emanuele Cripezzi e i consiglieri Marco Padovani e Simone Testai, oltre al sindaco Alessio Spinelli. Sono i cinque amministratori di Fucecchio che non hanno mai mancato un seduta di consiglio nel 2015, con 13 presenza su 13 convocazioni. Libretto delle assenza in bianco anche per Irene Pagliaro, subentrata a Fausto Romeo nel giugno dello scorso anno, con 7 presenze su 7.

Sono i numeri del consiglio comunale di Fucecchio nell’arco del 2015, illustrato dal presidente Bonfantoni nell’ottica di una maggior trasparenza e visibilità. Tredici, come dettto, le sedute di consiglio convocate nel 2015, di cui una in forma aperta sul tema dei rifiuti, anche con la partecipazione dell’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini.
La presenza dei consiglieri nelle 13 sedute è stata superiore all’80%.
“Si è trattato di un anno particolarmente produttivo per l’assemblea – dice Bonfantoni – con 75 delibere adottate, 17 mozioni presentazione, 6 ordini del giorno e 10 tra interrogazioni e interpellanze. Oltre a queste sono state presentate altre interpellanze e interrogazioni alle quali è stata data risposta scritta dal sindaco Alessio Spinelli, come concordato alla conferenza dei capigruppo che precede ogni consiglio comunale”. Tra i tanti temi trattati, il consiglio si è distinto per la rapidità nell’approvzione del regolamento urbanistico comunale.
“A questo proposito – dice ancora Bonfantoni – voglio ringraziare gli uffici competenti, l’assessore Alessio Sabatini e i consiglieri componenti la commissione addetta che hanno esaminato ben 202 osservazioni permettendo al consiglio comunale di giungere all’approvazione in due sedute con un evidente risparmio di tempo e di costi. Tutto questo consente di sveltire le procedure edilizie e abbreviare i tempi di risposta ai cittadini e alle imprese (favorendo così un settore che è in sofferenza in tutta Italia). Sui costi, in particolare, credo che il consiglio comunale di Fucecchio rappresenti un esempio virtuoso viste le cifre esigue che vengono spese per i gettoni di presenza e per le missioni, anche in confronto ad altre realtà lontane dai noi dove, come riportano le cronache nazionali, soltanto per una commissione consiliare vengono spese cifre superiori a quelle che noi spendiamo per un intero anno di consigli comunali. D’altronde quello di gravare meno possibile sulle casse comunali è un nostro obiettivo prioritario. L’assemblea ha lavorato con partecipazione e impegno sempre con lo scopo di ridurre le distanza tra i cittadini e le istituzioni. I consiglieri comunali ritengo abbiano svolto al meglio il loro ruolo di portavoce dei cittadini”.
L’ammontare dei gettoni di presenza erogati per la partecipazione alle sedute del consiglio nel 2015 è stata di 6470 euro. A questo si aggiunge l’indennità del presidente del consiglio comunale, ridotta del 45% rispetto alle passate legislature.

 

Presenze dei consiglieri nel 2015 su un totale di 13 sedute
13 presenze: Alessio Spinelli (SINDACO), Francesco Bonfantoni (Partito Democratico), Emanuele Cripezzi (Fabrica Comune – La Sinistra), Marco Padovani (Partito Democratico); Simone Testai (Forza Italia).
12 presenze: Aurora Del Rosso (Partito Democratico), Fabio Gargani (Partito Democratico), Lorenzo Toni (Partito Democratico).
11 presenze: Ido Banti (Partito Democratico), Lisa Giuggiolini (Movimento 5 Stelle), Sabrina Mazzei (Partito Democratico), Romina Proietti (Partito Democratico)
10 presenze: Giulia Talini (Partito Democratico); Giuseppe Mainolfi (Forza Italia).
9 presenze: Alessio Innocenti (Partito Democratico).
5 presenze: Gabriele Genuino (Forza Italia).
*Fausto Romeo (3 presenze su  6 sedute) è stato sostituito dall’11 giugno 2015 da Irene Pagliaro (7 presenze su 7 sedute).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.