Gioco ‘bucato’ a Santa Croce, giardini off limits foto

Parco giochi off limits a Santa Croce. Divieto di accesso per bambini e genitori nell’area a verde tra piazza fratelli Cervi e via Ho Chi Minh, divenuta tristemente nota per il celebre “gioco” bucato nel quale, a novembre, un bambino era scivolato cadendo da un’altezza di due metri.

Da allora il gioco è rimasto lì, con il suo “buco” e i suoi pericoli, tanto da spingere l’Asl a prescrivere la sostituzione completa delle attrezzature ludiche. Da qui la decisione dell’amministrazione comunale di Santa Croce, che ha provveduto a chiudere l’accesso ai giardini con catena e lucchetto, in attesa di un intervento di sostituzione complessiva di tutti i giochi. Come spiegato dal vicesindaco Elisa Bertelli nell’ultimo consiglio comunale, infatti, l’Asl ha prescritto di cambiarli interamente: un semplice intervento di riparazione, insomma, non sarebbe bastato secondo gli ispettori dell’azienda sanitaria. I giardini di piazza fratelli Cervi, ad ogni modo, non sono gli unici sui quali l’Asl ha messo gli occhi: la stessa prescrizione è stata data anche per le vecchie attrezzature del parco Robinson in via delle Pinete. Più complesso, tuttavia, predisporre in quel caso la chiusura completa di tutta l’area: il parco resterà quindi libero e accessibile, sperando ovviamente nella buona sorte. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.