Quantcast

Passaggio agli anziani soli, grazie a Comune e associazioni

“Grazie alle associazioni del nostro territorio comunale, dotate di mezzi adeguati e volontari, possiamo fare in modo che chi necessita di sbrigare pratiche amministrative, sanitarie e sociali possa usufruire del servizio di trasporto che ritengo uno strumento importante per la popolazione e soprattutto un buon esempio di sinergia fra enti e associazioni del territorio a beneficio della popolazione, visto che nasce dalla collaborazione fra il Comune, la società Farmavaldera e l’Associazione Auser di Santa Maria a Monte”. Con queste parole, la sindaco di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella presenta un nuovo servizio, destinato agli ultra 65enni e possibile grazie a una sinergia tra Comune, Farmavaldera Srl, la società partecipata che gestisce la farmacia comunale.

Il trasporto sociale è un servizio alternativo ai mezzi di trasporto pubblico in un territorio disagiato. “Il servizio – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali Manuela Del Grande – è rivolto a quanti vivono soli o con il coniuge, autosufficienti, residenti nel comune di Santa Maria a Monte e privi del supporto di figli residenti sul territorio locale o che per giustificati motivi non possono accompagnarli. Il trasporto sociale ha la finalità di sostenerli negli spostamenti all’interno del territorio comunale o nelle zone limitrofe, per accompagnarli nelle eventuali attività quotidiane, come recarsi dal medico, al distretto socio-sanitario, in ospedale, in banca, alla posta, al cimitero, a fare la spesa e alla messa. E’ una convenzione importante con una valenza sociale non indifferente, meritevole di essere mantenuta”.
“Il servizio è finanziato da Farmavaldera – spiega il presidente del Cda Simone Chiaverini -, con le risorse generate dalla gestione della Farmacia Comunale Ponticelli ed è sicuramente un modo per restituire ai cittadini una parte dei profitti in modo utile e solidale. Il disciplinare del servizio è stato approvato in via sperimentale e alla scadenza dei 12 mesi potrà essere rinnovato”. Il richiedente dovrà far domanda all’ufficio Politiche sociali per acquisire “i buoni viaggio”, non più di 36, della durata di un anno, purché sia in possesso dei requisiti necessari.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.