Quantcast

Montopoli no slot, Tari più leggera per chi le toglie

Tari più bassa per le attività commerciali che rinunciano alle slot. Dopo Santa Maria a Monte (leggi qui Tosap dimezzata e abbattimento Tari a S. Maria a Monte ), anche Montopoli diventa #noslot.

Anzi, rilancia la battaglia contro la dipendenza dal gioco d’azzardo premiando i commercianti che rinunciano alle slot con una riduzione del 30% sulla parte fissa della Tari, la tassa sui rifiuti, per un periodo di tre anni dall’avvenuta dismissione. Per usufruirne bisogna presentare autocertificazione sull’assenza di macchinette nei rispettivi locali. Nel documento scaricabile dal sito internet nella sezione tributi dove si attesta di aver rinunciato all’apparecchio slot. Devono risultare privi di slot per tutto il corso dell’anno, altrimenti l’agevolazione verrà concessa solo per il periodo successivo alla rimozione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.