S.Miniato Basso, i canestri ci sono ma StreetBeerBall salta

Sono già stati acquistati e pronti all’uso. I nuovi canestri dovranno ora essere collocati nella pista polivalente di via Pizzigoni a San Miniato Basso. Quelli vecchi erano stati tolti durante lo scorso periodo estivo per lasciare spazio agli eventi della festa del Pd e saranno sostituiti da strutture più sicure e stabili, già disponibili ma attualmente ospitate in un deposito. Adesso, infatti, l’unica attesa rimane quella dell’installazione definitiva delle nuove strutture sportive. Intanto però i ragazzi scalpitano, ansiosi di tornare a giocare nel campo di pallacanestro all’interno della pista.

I due nuovi canestri sono stati acquistati recentemente da Circolo Arci e Casa Culturale, che poi li hanno donati al comune. L’amministrazione comunale sta per avviare i lavori di posizionamento e fissaggio a terra, anche se non ci sono date certe per l’inizio dei lavori. In tutti questi mesi, se da un lato la mancata presenza dei canestri aveva causato il malcontento di piccoli e adulti giocatori, dall’altro la loro assenza ha pure costretto al rinvio di appuntamenti sportivi che solitamente richiamano molti giovani. Proprio nei giorni scorsi, ad esempio, gli organizzatori dello StreetBeerBall hanno espresso il loro rammarico per l’impossibilità di svolgere quella che quest’anno sarebbe stata la seconda edizione del torneo.
Solo l’anno scorso l’iniziativa
 aveva radunato a San Miniato Basso 20 squadre, con giocatori provenienti dal comprensorio e dalle zone limitrofe, che disputavano gare da 3 contro 3 contendendosi premi in litri di birra offerti da alcuni esercenti del comune di San Miniato. In attesa di avere le nuove installazioni, quindi, anche eventi del genere sono stati rimandati al prossimo anno, mentre al contempo resta comunque la speranza di atleti e appassionati di poter tornare a giocare nel campo nel più breve tempo possibile.

Serena Di Paola

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.