San Romano saluta “Poldino”, domani i funerali

Era da sempre l’uomo di fiducia della parrocchia. Il punto di riferimento per tutte le attività collegate alla chiesa e alla locale Misericordia, di cui era stato a lungo governatore.

Si è spento questa notte all’età di 96 anni Leopoldo Martelli di San Romano, conosciuto da tutti come “Leopoldino”. Residente lungo la Tosco Romagnola, nel centro della frazione montopolese, aveva ricoperto in passato ruoli importanti nella parrocchia di San Romano, di cui era stato l’economo, oltre a guidare la Confraternita di Misericordia nel ruolo di governatore. Persona stimata e apprezzata, nella percezione dei compaesani era rimasto fino all’ultimo la figura di riferimento per tutto ciò che aveva a che fare con il santuario. Come prescritto dallo stesso Martelli, la camera ardente è stata allestita all’interno della cappellina della Misericordia, a pochi passi dalla propria abitazione, dove resterà fino alle 14 di domani, 24 giugno, quando sarà trasferito all’interno del santuario. La cerimonia funebre è fissata dalle 15. (g.p.)

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.