Quantcast

Gregorio De Falco a San Romano, incontro al santuario

È conosciuto da tutti per la celebre telefonata con il comandate Schettino, quella colorita del “Salga a bordo…” per intendersi, nel pieno della tragedia della Costa Concordia. È il capitano Gregorio De Falco, ormai prossimo al trasferimento da Livorno a Napoli, che prima di lasciare la Toscana farà tappa domani sera, 30 settembre, al santuario di San Romano.

L’iniziativa, in programma alle 21,15 nel salone mediceo del convento, è organizzata dalla Misericordia di San Romano come occasione di confronto sul mondo della marineria e del suo particolare rapporto con la religione, attraverso il concetto etico di responsabilità e dignità umana. Un tema che sarà affrontato proprio attraverso la testimonianza di De Falco, al quale certo non mancheranno le domande sulla notte della Concordia e sulle polemiche relative al suo trasferimento. “Il capitano De Falco è una mia conoscenza di vecchia data – spiega il governatore della Misericorda Paolo Barro -. È una persona squisita, conoscendo la sua disponibilità l’ho invitato a San Romano e lui ha accettato volentieri”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.