Lotti e Mazzeo: ‘Governo finanzierà nuovo Marconi’

Sarà il Governo a finanziare la realizzazione del nuovo liceo Marconi. A garantire l’impegno sarebbe stato Luca Lotti, sottosegretario alla Presidente del Consiglio, a margine dell’incontro di ieri sera, 11 novembre, per l’inagurazione della festa autunnale dell’Unità al Frantoio di San Francesco.

Un incontro dedicato soprattutto al referendum del 4 dicembre, ma seguito subito dopo da un faccia a faccia tra lo stesso Lotti, il consigliere regionale Antonio Mazzeo e i sindaci del comprensorio Vittorio Gabbanini, Giulia Deidda e Gabriele Toti. Durante l’incontro il sottosegretario ha dato garanzie sull’impegno del governo per la costruzione di una sede finalmente definitiva destinata al liceo di San Miniato. In base all’accordo, Provincia e Regione si impegneranno a finanziare il progetto esecutivo dell’opera, dopodiché sarà il Ministero dell’Istruzione a sostenerne la realizzazione, attraverso le risorse destinate all’edilizia scolastica.
“Il nuovo Liceo Marconi è una priorità per San Miniato e tutto il Comprensorio. Come Regione – spiega il consigliere Antonio Mazzeo – ci impegneremo, insieme alla Provincia, a trovare le risorse per definire al più presto il progetto esecutivo. Il governo da parte sua si è impegnato ad effettuare poi gli opportuni stanziamenti per garantirne l’effettiva realizzazione. Siamo insomma decisi a fare ognuno la propria parte per dare a questo territorio una risposta concreta a un tema tanto importante come quello relativo all’medilizia scolastica”.
Così il vicesegretario regionale del PD Antonio Mazzeo commenta l’incontro avvenuto ieri sera a margine della inaugurazione della Festa autunnale dell’Unità con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti, il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani. Un incontro nel quale è stato definito il percorso che dovrà portare alla realizzazione del nuovo complesso scolastico.
“La realizzazione del nuovo Liceo Marconi a San Miniato conferma l’impegno del Governo sul territorio. – aggiunge il presidente Giani – Dobbiamo essere noi, come Consiglio regionale, a fare da intermediari delle esigenze locali per garantire sempre la presenza di risorse fondamentali per la realizzazione di infrastrutture che come questo Liceo, sono delle priorità”.
“Come amministrazione comunale – dice invece Vittorio Gabbanini – avevamo sollecitato nelle scorse settimane l’intervento di Regione e governo e siamo davvero soddisfatti che grazie al lavoro del segretario regionale PD Dario Parrini e del suo vice Antonio Mazzeo sia stato possibile mettere in piedi questo incontro in tempi rapidissimi e trovare un accordo tra tutte le parti interessate. Quello che vogliamo adesso è costruire al più presto una nuova struttura che possa diventare punto di riferimento per gli studenti di tutti i Comuni del comprensorio”.
“La priorità immediata è quella di dare una stabilità quanto meno temporanea ai ragazzi e alla didattica – conclude Simone Giglioli, segretario comunale PD di San Miniato – Ma riteniamo davvero un’ottima notizia la disponibilità che è arrivata ieri dal governo. Occorre dunque progettare un nuovo liceo funzionale e che dia finalmente una sistemazione definitiva alla scuola rendendola vero e proprio punto di riferimento per tutto il territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.