Fucecchio dal Papa porta Palio e Infiorata – Foto foto

L’Infiorata, le contrade, gli sbandieratori, i figuranti del Palio, il Cencio. Oltre al Movimento Shalom, che ha portato a Roma, nell’ultima udienza dell’anno della Misericordia di papa Francesco, circa 1.500 toscani. “Shalom, andate avanti così”, ha detto il Papa a don Cristiani. 

 

Insieme a don Andrea Cristiani, al vescovo della diocesi di San Miniato Andrea Migliavacca e a monsignor Roberto Rodriguez, presidente onorario di Shalom, c’era anche il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli. Una decina dei 22 bus previsti hanno portato i fucecchiesi a Roma. Gli infioratori hanno realizzato due quadri: all’interno e sul sagrato della basilica di San Pietro.
Archiviata la trasferta romana, il gruppo infioratori è già al lavoro per l’illuminazione natalizia, il presepe e il concorso “l’arte nel presepe” in collaborazione con la contrada Porta Raimona.
“Una giornata storica per il nostro Movimento – ha detto il presidente Gabriele Gronchi – sia in termini di partecipazione che per l’emozioni provate da tutti i partecipanti nell’incontra il Santo padre. Un grazie sincero a nome di tutto lo Shalom al vescovo Andrea che è stato con noi per l’intera giornata”.

 

Leggi anche Shalom in udienza dal Papa con 22 pullman e il vescovo

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.