Quantcast

Comitato gemellaggi Montopoli, le dimissioni di Potì

“Non posso fare altro che rassegnare le dimissioni dapprima dal ruolo di tesoriere di un tesoro che non c’è e mai ci sarà e, in seconda istanza, da membro del Comitato stesso”. L’ormai ex membro del comitato gemellaggi di Montopoli Luca Potì, annuncia così la sua decisione, già annunciata in consiglio comunale.

“Date le modalità operative di questo Comitato – precisa – per il quale mi sono speso e impegnato (studiano e contribuendo a preparare una bozza di progetto anche entusiasmante da sottoporre entro l’1 settembre), considerando l’inefficienza evidenziata dal coordinatore specchio dell’attitudine governativa della nostra amministrazione comunale e ritenendo ogni possibile finanziamento esterno il solo mezzo in possesso del nostro Comune (e quindi della comunità) per fare fronte alla scarsezza di risorse messe a disposizione da un governo centrale scellerato”. 
Al comitato che lascia, Potì augura “un buon lavoro ma temo che sia un augurio inutile e, dato il mio approccio diretto e pragmatico, vi auguro semplicemente una buona serata e, per lo stesso motivo, non sarò presente già dalla prossima riunione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.