Nuovi sforamenti di Pm10: prorogate le ordinanze

Continuano gli sforamenti di Pm10 nel comprensorio del Cuoio. L’alta concentrazione di polveri sottili, rilevate dalla centralina Arpat di Santa Croce, stanno costringendo tutti i sindaci ad un’ulteriore proroga dell’ordinanza con cui si vieta l’accensione di fuochi all’aperto, insieme all’invito a limitare l’utilizzo degli impianti di riscaldamento e delle automobili.

Dopo il primo provvedimento scattato l’11 dicembre, si è reso necessario prolungare i divieti il 16 dicembre, vista l’impennata di emissioni di polveri sottili che, negli ultimi sette giorni, hanno superato la soglia per ben 5 volte. Da qui l’ulteriore proroga di altri 5 giorni. Le rilevazioni della centralina di Santa Croce, lo ricordiamo, sono valide per numerose amministrazioni comunali situate tra le provincie di Pisa e Firenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.