S.Maria a Monte, la raccolta differenziata cresce ancora

La percentuale di differenziata ha superato quota 78%, con due punti percentuali in più rispetto all’anno precedente, che confermano Santa Maria a Monte tra i comuni con le performance migliori in Toscane nel bacino Geofor.

“Il nostro comune si conferma per l’anno 2015 uno fra i più virtuosi, secondo i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate resi pubblici dalla Regione– afferma l’assessore all’ambiente, Elisabetta Maccanti –. La percentuale di raccolta differenziata è del 78,5 %, mentre la percentuale su scala regionale è del 49,76%. Un percorso studiato e ben ponderato che ci ha permesso di raggiungere in poco tempo una percentuale elevata, così da essere riconosciuti come uno dei comuni migliori grazie anche all’attenzione e alla sensibilità della cittadinanza rispetto all’ambiente e al tema del riciclo”.
“Un percorso virtuoso – dice il sindaco, Ilaria Parrella – che abbiamo cercato di innescare a partire dal 2014, con la completa riorganizzazione del servizio ad opera degli uffici comunali e la preziosa collaborazione dei cittadini che hanno accolto con favore i cambiamenti. L’introduzione della raccolta “porta a porta” in tutto il nostro territorio ha permesso a Santa Maria a Monte non solo di non essere più la discarica dei comuni limitrofi, ma anche di ridurre la Tari del 25% a tutte le famiglie e alle attività commerciali, artigianali e industriali nel 2014. Nel 2016 abbiamo introdotto un’ulteriore riduzione della Tari del 20% per le famiglie e del 10% per le attività. Lo scorso anno, inoltre, abbiamo incrementato il servizio di raccolta dell’organico prevedendo un ulteriore passaggio settimanale durante il periodo estivo e incrementato l’orario di apertura del centro di raccolta nel giorno del sabato. I risultati sono evidenti: la raccolta differenziata è passata dal 40% del mese di giugno 2014 ad oltre il 70% dell’anno 2015″.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.