S.Miniato Promozione, nel Cda un conciatore di Ponte a Egola

Sarà un rappresentante del Consorzio Conciatori a sostituire Filippo Lotti nel Cda di San Miniato Promozione. Ad annunciarlo è il sindaco Vittorio Gabbanini, “a testimonianza – dice – di un messaggio forte che vogliamo lanciare a Ponte a Egola”. Una sorta di mano tesa verso la grande frazione del Cuoio, per superare quel dualismo che da sempre la separa dal capoluogo e da San Miniato Basso.

Nelle intenzioni del sindaco, insomma, Ponte a Egola deve sentirsi parte integrante del Comune senza alcun complesso di “minorità”, mentre dall’altro lato la fondazione San Miniato Promozione dovrà allargare il proprio raggio d’azione in Valdegola, divenendo sempre più presente nel panorama delle manifestazioni e dell’associazionismo pontaegolese. Per la prima volta, non a caso, San Miniato Promozione è entrata a fianco del Comitato nell’organizzazione del Palio del Cuoio. Ma si tratta solo di un primo passo: “Nella giornata di domani (lunedì 19 giugno) – annuncia Gabbanini – firmerà il decreto per la sostituzione del consigliere dimissionario all’interno di San Miniato Promozione: si tratterà di un rappresentante del Consorzio Conciatori di Ponte a Egola. Per adesso non è importante il nome, ma piuttosto è il significato di questo ingresso. Si tratta di un segnale chiaro”. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.