Quantcast

Volley Pesaro, esordio come titolare per Carlotta Cambi

E’ un po’ stanca e la devi rincorrere tra un allenamento e l’altro. Ma è felice, con la solita grinta e la voglia di fare bene. Alla quale, quest’anno, si aggiungono la serenità che ti dà la laurea a campione italiano alle spalle (vedi) e l’entusiasmo del primo contratto da titolare. Ha fatto vacanze più lunghe del solito, quest’anno, Carlotta Cambi. La 21enne di Montopoli, questa stagione, la giocherà al Volley Pesaro.

Squadra e società in crescita, specie dopo il ritorno in A1. Con qualche punto fermo e diverse novità. “Abbiamo iniziato la preparazione non proprio presto – racconta -, quindi bisogna recuperare. La preparazione è sempre un po’ dura, comunque, poi iniziano le partite ed è più facile. Ma sto bene, ho trovato un bel gruppo, sono tutti fantastici”. Un gruppo non ancora al completo, visto che all’appello mancano alcune ragazze sul campo per gli Europei.
Ci sono palestra o piscina la mattina, partita il pomeriggio al PlaSnoopy nelle giornate di Carlotta, che non prevede di tornare in Toscana almeno fino a fine settembre. Un salutino, comunque, visto che il 15 ottobre inizia il campionato. “Quindi abbastanza vicino. Allora mi rilasserò un po’ – dice – sia perché fisicamente lavoriamo un po’ meno, sia perché psicologicamente c’è un obiettivo: il lavoro è finalizzato alla partita e quando giochi, le settimane corrono via velocemente. Adesso c’è anche da fare squadra, che in questo sport è importante, ma io mi sento già a casa”. Il suo è un ruolo di responsabilità, testa e calma. Ma lei è una che non si fa prendere dal panico e pignola quanto basta per essere certa di aver dato tutto.
“Il primo contratto da titolare – ammette – è una bella responsabilità.  E’ un ruolo diverso, ma sono pronta a prendermi le mie responsabilità, a lavorare come ho sempre fatto. Faccio quello che mi piace, quindi è anche più facile”. Ed è bello quando si cresce sempre, ogni anno. (E.ven)

 

Foto Eleonora Ioele per Volley Pesaro

leggi anche Carlotta Cambi, dalla prima palla alla carriera in A1. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.