Quantcast

Vandali e intrusioni, al Masini arrivano due telecamere

Due telecamere allo stadio Masini di Santa Croce. Due occhi elettronici che la Cuoiopelli ha deciso di installare da circa una settimana nei pressi degli spogliatoi. “Una scelta obbligata la definisce” il presidente biancorosso Renzo Soldani, dopo l’ennesimo furto subito una quindicina di giorni fa.

Durante un allenamento, qualcuno si è introdotto negli spogliatoi arraffando alcuni effetti personali dei giocatori. Da qui la decisione di correrei ai ripari, con l’istallazione di due telecamere per provare a fermare furti, intrusioni e atti vandalici. Lo scorso venerdì 6 ottobre, infatti, anche i locali del bar e della sala stampa sono stati “visitati”: in questo caso non è stato portato via niente, ma per entrare nei locali è stata comunque scassinata una porta. “Probabilmente è stato usato un cacciavite – racconta Soldani – ma nell’azione quello che lo maneggiava deve essersi fatto del male. Venerdì mattina abbiamo trovato diverse gocce di sangue in terra e sulla porta. Adesso speriamo che le immagini delle telecamere posso aiutare a risalire ai responsabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.