Corazzano, il fontanello intitolato a Rolando Mencacci foto

Intitolato a Rolando Mencacci il fontanello di Corazzano. “Il Comune di San Miniato e la popolazione di Corazzano in ricordo di Rolando Mencacci”, queste le parole contenute nella targa apposta sul nuovo fontanello nell’area a verde di Corazzano, inaugurata oggi (sabato 21 ottobre) alla presenza del sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, del presidente della consulta Paolo Nacci, di don Francesco Ricciarelli, di Marzia Bellini in rappresentanza delle associazioni del territorio e dei familiari di Rolando Mencacci. “Un piccolo riconoscimento per una figura fondamentale” ha detto Vittorio Gabbanini.

“La proposta di apporre questa targa in memoria di Rolando Mencacci – ha spiegato il sindaco -, figura fondamentale per Corazzano, è nata da una proposta dei cittadini, passata attraverso la consulta della Valdegola, che l’amministrazione comunale ha subito accolto. Persona attiva e volenterosa, Rolando si è sempre impegnato in tutte le associazioni del paese dando un generosissimo contributo alla buona riuscita delle varie iniziative che il nostro territorio mette in piedi. Questo piccolo riconoscimento è un gesto di grande affetto da parte di tutta la popolazione di Corazzano che siamo felici di poter celebrare: come amministrazione comunale abbiamo voluto donare una medaglia ai familiari per testimoniare il grande affetto che tutti noi abbiamo verso Rolando”.
Il fontanello di Corazzano è l’ultimo installato sul territorio comunale di San Miniato dove ce ne sono già otto e tutti in funzione. Questi otto fontanelli hanno raggiunto una buona performance ambientale, nel triennio 2014 2016, facendo registrare dati importanti: 8.297.520 litri di acqua erogati in questi tre anni, corrispondenti a 5.531.680 bottiglie di plastica da un litro e mezzo risparmiate, che complessivamente hanno prodotto una riduzione in termini di Co2 pari a circa 717,32 tonnellate (una media di circa 240 tonnellate su base annua). Il fontanello installato a Corazzano è di ultima generazione e non funzionerà con le monete ma solo con i badge. E’ attivo dal primo di ottobre, quando si sono conclusi i lavori di riqualificazione dell’area a verde. “Si tratta di un intervento che va a riqualificare un’area essenziale per questo territorio – concludono gli amministratori -, offrendo possibilità di divertimento per i più piccoli, in tutta sicurezza e, al tempo stesso, dando la possibilità a tutti di usufruire di uno spazio di aggregazione di cui c’era veramente bisogno”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.