Quantcast

Un autobus in più per gli studenti: nuova corsa da lunedì

Qualche autista ha già iniziato a fare tappa alla fermata, ma in teoria il nuovo servizio partirà ufficialmente dal prossimo lunedì, 13 novembre, come anticipato pochi giorni fa da ilcuoioindiretta.it (leggi qui). Dalla prossima settimana, quindi, i ragazzi di Marti e Capanne potranno finalmente salire sull’autobus che fino ad oggi collegava alle scuole di Pontedera solo Casteldelbosco e La Rotta.

A dirlo è il nuovo orario invernale introdotto da Ctt Nord e recapitato in questi giorni al sindaco di Montopoli Giovanni Capecchi, in risposta alle proteste delle famiglie e alle richieste della stessa amministrazione comunale, soprattutto per sopperire ai disagi dei ragazzi di Marti. Da sempre, infatti, gli studenti martigiani sono costretti a farsi accompagnare a Capanne dai genitori, in modo da prendere l’autobus all’ultima fermata della Tosco Romangola a ridosso dell’uscita FiPiLi, dato che l’unico autobus utile in transito dal paese passa addirittura alle 6,20. Un inconveniente che in realtà rappresenta solo il primo dei problemi, dato che i due autobus in transito da Capanne (uno alle 7,09 e uno alle 7,11) arrivano in paese già abbastanza pieni, per diventare praticamente stracolmi all’ultima fermata di fronte all’uscita della superstrada, dove in più occasioni gli studenti martigiani e alcuni ‘colleghi’ capannesi sono stati lasciati a piedi.
Da qui la decisione di Ctt Nord di estendere fino allo svincolo di Capanne la corsa scolastica numero 2317. Corsa che fino ad oggi faceva la sua prima fermata a Casteldelbosco e una seconda alla Rotta. Da lunedì, invece, anziché fare inversione al cancello di Varramista, l’autobus proseguirà verso Capanne facendo inversione all’interno dello svincolo e fermandosi come prima tappa lungo la Tosco Romagnola alle 7,05, per poi proseguire verso Castedelbosco e quindi a La Rotta. Una possibilità in più, dunque, per i ragazzi di Marti e Capanne. Possibilità che permetterà di alleggerire anche i due autobus successivi in transito dalla frazione montopolese: il primo in partenza da Angelica alle 7,07 con sosta a Capanne alle 7,09, il secondo in partenza da San Miniato alle 6,42 con fermata a Capanne alle 7,11.
Una soluzione che finalmente dovrebbe diventare strutturale, dopo una settimana turbolenta fatta di continue incertezze e conseguenti disagi. Già in questi giorni, infatti, alcuni autisti della linea 2317 avevano iniziato a fare tappa nella nuova fermata, mentre altri colleghi hanno atteso l’attivazione ufficiale da lunedì facendo la prima sosta a Casteldelbosco. E’ quanto accaduto tra lunedì e martedì, quando lo stesso autobus il primo giorno si è fermato anche a Capanne e il giorno successivo non si è visto, con i ragazzi rimasti esclusi dalle due corse successive arrivate alle fermate già stracolmi. Una partenza a singhiozzo che di fatto ha creato una situazione di caos. La stessa Provincia di Pisa, del resto, inizialmente aveva comunicato al sindaco che il nuovo servizio sarebbe partito lunedì 6, mentre mercoledì 8 è arrivata la comunicazione la nuova data di lunedì 13.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.