Quantcast

Drappi rossi e scarpette per dire ‘No alla violenza’ – Foto foto

Un municipio vestito di rosso, con i drappi appesi alle finestre e le scarpette appoggiate sui gradini del comune, per ricordare le tante, troppe donne vittime di violenza: 144 per l’esattezza, solo nel nostro Paese dall’inizio dell’anno, insieme ad un elenco infinito e per buona parte sconosciuto di donne che ogni giorno sono vittime di soprusi. Per tutte loro l’amministrazione di Castelfranco ha voluto celebrare la data del 25 novembre con un flash mob nella centrale piazza Bertoncini (leggi qui).

Presenti all’iniziativa il sindaco Gabriele Toti e l’assessore alla cultura Chiara Bertoncini, insieme a decine di cittadini, alle associazioni del paese e a tanti alunni dell’istituto comprensivo Leonardo da Vinci. Tutti insieme, in piazza, per gridare forte e chiaro un “no alla violenza” di cui c’è ancora tanto bisogno. Un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno della violenza di genere, diffondendo al tempo stesso un nuovo senso di coscienza e di responsabilità. All’iniziativa, organizzata del Comune per la Giornata internazionale contro la violenza, hanno aderito anche alcuni commercianti del centro storico, con scritte e slogan affissi alle vetrine. (g.p.)

 

Foto di Guglielmo Carnemolla

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.