Marti, taglio del nastro dopo i lavori all’area archeologica

Inaugurano il 7 gennaio, subito dopo le feste, l’area archeologica del bastione di Marti e l’Antiquarium, recuperati e resi nuovamente fruibili grazie alla Regione Toscana. 
Il progetto ha realizzato un percorso che permette di apprezzare la bellezza, oltre che l’interesse storico-archeologico del sito e del contesto ambientale in cu è collocato. Il percorso segue l’antica strada lungo la collina e quella parallela alla fiancata settentrionale della pieve, fino a salire alla rocca del Bastione ed ammirare così la chiesa medievale e la vallata sottostante alla pieve o scendere alla vecchia fornace medievale.

La realizzazione dell’Antiquarium è consistita, invece, in un intervento di recupero e riuso di un piccolo manufatto collocato in zona centrale nel centro storico di Marti, vicino al parcheggio bipiano e direttamente affacciato sul percorso che porta all’antico lavatoio di Fontevecchia. Scopo del recupero è stato quello di ottenere uno spazio espositivo per accogliere i reperti ritrovati nel territorio, fornirne un deposito di appoggio per la pulitura e l’archiviazione e mettere inoltre a disposizione della comunità una sala riunioni polifuzionale.
La realizzazione del progetto è stata infatti possibile in quanto finanziato da parte della Regione Toscana con il Programma attuativo regionale del fondo aree sottoutilizzate (Par Fas) 2007-2013 Organizzazione, produzione e fruizione della cultura – PIR 2.8 – Linea di azione 1 Interventi di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale.
Il programma dell’evento prevede alle 10 il saluto delle autorità presenti, alle 11 l’inaugurazione di Bastione e Antiquarium, a seguire l’aperitivo offerto dall’associazione Martinfiera. Alle 15 ci sarà il convegno Il glorioso Bastione di Marti: storia, archeologia e valorizzazione di una fortificazione di frontiera. In concomitanza con l’iniziativa ed in coincidenza con la chiusura dell’evento Presepi sulle Vie, l’Associazione Martinfiera ha organizzato anche un pranzo nei locali parrocchiali. Prenotazione obbligatoria con costo di 15 euro per adulti, gratis per bambini da 0 a 5 anni, e 10 euro per ragazzi dai 6 ai 10 anni. Prenotazione obbligatoria ai numeri 338.2705387 – 0571.461803

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.