Non vede la catena, ciclista cade sulla Francigena, è grave foto

Era in sella alla sua bicicletta una mountain bike con cui stava partecipando a una manifestazione che prevedeva un percorso di circa 600 chilometri sulle strade bianche della Toscana, che nella tappa di oggi passava anche sui sentieri della via Francigena, quando arrivato a Poggio Adorno, verso le 16 è rimasto vittima di una bruttissima caduta causanta da una catena tesa su un percorso afferente al traccaito della manifetazione, che forse il ciclista, un piemontese di 60 anni ha imboccato erroneamente. il ciclsita che arriva da una discesa, quindi a velocità relativamente sostenuta, si è trovato di fornte la catena contro cui è andato a sbattere con la ruota, la Bici si è letteralmente ribaltata per scaricare la propria inerzia e il ciclista è andato sbattare con la testa sulla strada sassosa.

L’uomo era salito dalle Vedute con il gruppo dei velocipedi, ha preso la discesa, per poi finire fuori tracciato.

 

(continua a leggere dopo il video)
{youtube}XyCvGhmhhn8{/youtube}

Probabilmetne a causare il brutto incidente che ha richiesto anche l’intervento dell’elisoccorso Pegaso, è stata una svista del ciclista, causata dalla non sconocenza della strada nella zona di Poggio Adorno. Sul psoto per i rilievi e per consentire le operazioni di Pegaso è intrventa la polizia municipale di Santa Croce sull’Arno. L’elicottero arrivato sul posto ha recuperato il ferito calando, prima medio e infermiere fino a terra per poi issare con il verricello il ferito, senza toccare terra, vista la condizione proibitiva del terreno per l’elicottero. L’uomo ora è ricoverato all’ospedale di area vasta di Careggi a Firenze. A coadiuvare le operazioni di stabiliziazione e recupero del 60enne c’erano anche il personale dell’auto medica del 118 e i volontari della Pubblica Assistenza di Castelfranco di Sotto.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.