Parco Robinson più accessibile, con 50mila euro di lavori

“La cura di questo luogo non si è mai interrotta sotto vari aspetti e oggi il Parco Robinson è pronto per tornare ad accogliere grandi e piccoli. Proprio per questo abbiamo deciso di rinnovarlo completamente, andando ad intervenire sulle attrezzature già presenti e realizzandone di nuove”. Così l’amministrazione comunale di Santa Croce sull’Arno annuncia un intervento di 50mila euro sul Parco, con l’obiettivo di ridisegnare la zona più accessibile definendone le funzioni in modo da creare un parco accogliente dove i piccoli possano giocare e i grandi trovare un luogo di relax, oltre ad avere a disposizione strutture utili per organizzare un pranzo all’aperto in tutta sicurezza.

 

L’intervento, secondo le stime, sarà terminato in tempo utile perché il Parco Robinson possa accogliere grandi e bambini nell’arco di questa estate. “Santa Croce sull’Arno – spiega l’amministrazione di Giulia Deidda – ha un eccezionale patrimonio verde disseminato su tutto il suo territorio, molto del quale attrezzato e in questi anni ci siamo dedicati in maniera sistematica affinché diventasse sempre più bello e fruibile dai nostri cittadini. Per questo abbiamo investito risorse, che adesso sono diventate strutturali nel bilancio del Comune, per una manutenzione più attenta e abbiamo canalizzato investimenti pubblici e privati su quattro parchi urbani per dare loro una nuova veste e risultare più accessibili e utilizzabili da tutti. L’estate 2018 sarà dedicata a un quinto progetto di riqualificazione di un’area verde che vedrà protagonista il Parco Robinson. Il Parco Robinson è davvero un luogo speciale del nostro Comune: un piccolo gioiello naturalistico che, a pochi chilometri dal capoluogo e dalla frazione, ci permette di immergerci nel cuore delle Cerbaie, attraverso i percorsi che da qui si snodano. Un luogo del cuore per tutti, staffolesi e santacrocesi, che da sempre trovano un luogo fresco, anche in piena estate, dove passare una giornata verde. Un luogo che però in quest’ultimo decennio, per cause maggiori dovute in origine a malattie delle piante e a incendi, ha conosciuto un periodo non felice”.
Entrando nel Parco, la zona sulla sinistra sarà dedicata ai nuovi giochi, tutti in legno e messi in sicurezza con ghiaia certificata. Si tratta di giochi che permetteranno l’interazione tra i bambini e che sono stati studiati per armonizzarsi al contesto: pannelli per arrampicata, percorsi di legno per l’equilibrio, una teleferica, torrette e ponti sospesi. Inoltre saranno sottoposti a manutenzione straordinaria i giochi attualmente presenti e messi in sicurezza quelli che lo necessitano. Sarà risistemato anche il vecchio pattinaggio che diventerà un’area di gioco polifunzionale. Saranno, infine, realizzate nuove aree pic nic andando a recuperare quanto più possibile l’esistente e ampliando l’offerta di tavoli e sedute. Sarà, inoltre, realizzata una zona barbecue, con tavoli e panche, nell’area di destra, in modo da evitare il più possibile che ci sia interazione tra la zona cottura e l’area di gioco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.