Quantcast

Capanne, Barrocci al via: scelti colori e stemmi dei rioni foto

Prosegue a tappe cadenzate il percorso verso l’inedito Palio dei Barrocci, pronti ad entrare in ‘pista’ a Capanne nella primavera del 2019. Dopo la nascita dell’associazione, impegnata a coordinare e guidare la prima edizione e la costituzione delle contrade, sono stati scelti pochi giorni fa i colori e gli stemmi dei quattro rioni che suddividono il paese.

Una scelta basata prima di tutto sul vecchio torneo di calcetto, quando la sfida tra i quartieri di Capanne si disputava con un pallone da calcio. È così che il rione Piazzale, quello che occupa l’area a nord di via Nazionale fino al ‘confine’ di via Fonda, porterà i colori rosso e verde, mentre i dirimpettai del rione La Bua (a sud di via Nazionale tra via del Molino e piazza Rossa) saranno caratterizzati dai colori giallo e azzurro. Per il quartiere di via Dante, invece, (quello che dalla Tosco Romagnola si sviluppa verso Montopoli) i colori di contrada saranno il giallo e il nero, mentre il quartiere Bracalone (che comprende tutto il rione occidentale del paese, da via Fonda e piazza Rossa fino alla svincolo della superstrada) i colori saranno arancio e nero.
Per la scelta degli stemmi, invece, l’Associazione barrocciai capannesi ha dato vita nelle ultime settimane ad una sorta di consultazione popolare: due ragazze dell’associazione hanno buttato giù alcuni bozzetti, tra i quali i rispettivi presidenti ne hanno scelti due, sottoposti poi al voto dei cittadini all’interno dei bar e con un banchetto posizionato nel weekend in piazza Vittorio Veneto. Ognuno poteva votare solo per il proprio rione di residenza, indicando una preferenza che alla fine ha portato alla scelta di quattro stemmi definitivi che adesso dovranno essere messi in ‘bella copia’.
“Siamo rimasti soddisfatti dalla partecipazione del paese – dicono dall’associazione -, l’idea piace e la gente ha iniziato a sentirsi coinvolta, tanto che negli ultimi giorni nuove persone hanno chiesto di entrare dentro l’associazione”.
Il prossimo appuntamento, adesso, è fissato per questo giovedì (21 giugno) nella sala del cinema di via Fonda alle 21,30. Nella riunione, aperta a tutti i cittadini, saranno discusse modalità e regolamento della gara dei barrocci, nonché la realizzazione degli stessi mezzi da gara. È da decidere, ad esempio, se le due persone chiamate a spingere il barroccio della propria contrada, dovranno fare da sole tutto il percorso e se si opterà per una corsa a staffetta. Ad ogni modo, dopo la riunione di giovedì, sarà indicata la data precisa del primo Palio, previsto probabilmente nel maggio del 2019, dando il via alle prime cene per coinvolgere i cittadini e portare gente nelle rispettive contrade.

 

Giacomo Pelfer

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.