Quantcast

A S.Croce il progetto Ue per migliorare apprendimento lingue

Un progetto europeo rivolto alle insegnanti di lingue straniere per la messa ad hoc di strumenti di insegnamento differenziato. È la nuova sfida dell’agenzia di formazione Forium di Santa Croce sull’Arno che, nei giorni scorsi, ha partecipato a Rzeszów (in Polonia) al primo meeting di sviluppo. Si tratta nel concreto di un piano che porterà, nei prossimi mesi, alla creazione di una biblioteca digitale a disposizione anche dei nuovi assunti dalle scuole. Con questo progetto, dal nome Plge: persolised learning group environment, verranno utilizzate le più avanzate tecnologie informatiche in modo tale che ogni classe, con la propria specificità, possa avere degli strumenti adatti per apprendere al meglio le lingue straniere.

Forium è l’unico soggetto italiano di questo progetto che coinvolge in totale cinque paesi europei. Tra i partner ci sono Stowarzyszenie Centrum Vspierania Edukacji i Przedsiebiorczosci (Polonia), Eurospeak Language Schools Ltd (Gran Bretagna), Quarter mediation (Paesi Bassi) e Instalofi Levante Sl (Spagna). I primi materiali saranno resi disponibili da febbraio 2019 su piattaforme web dedicate.
Con questa iniziativa Forium, capofila delle realtà formative del comprensorio del Cuoio essendo attiva dal 2000, festeggia i quattro anni di attività di partnership con progetti finanziati dall’Unione Europea, spaziando tra vari programmi come Grundtvig, Erasmus + e Justice. “Negli ultimi anni – spiega Tiziana Reali, referente di Forium per i progetti europei – l’interesse è stato canalizzato sopratutto nei confronti dell’apprendimento scolastico e non. I materiali prodotti e quelli in fase di realizzazione si rivolgono al personale docente e agli studenti di tutte le età”.
Oltre al nuovo arrivato Plge sono due gli altri progetti che Forium porta avanti dagli anni passati con incontri periodici tra i partner internazionali, alcuni ospitati anche nel comprensorio del Cuoio.
Il primo è E-Cal: E-Coaching et apprentissage des langues, sull’auto-apprendimento delle lingue straniere: è stato creato un sito web (https://ecalproject.eu/it/) dove sono disponibili gratuitamente strumenti di formazione a distanza e anche una guida cartacea sul sostegno all’auto-apprendimento scaricabile online o disponibile alla sede di Forium. In questo caso si apprende come imparare una lingua attraverso materiali didattici non convenzionali quali e-book, video, webinar, Moocs, applicazioni e altri software specifici.
L’altro si chiama Lidoe intende promuovere lo sviluppo della leadership tra gli insegnanti, aiutandoli a influenzare i loro colleghi, i loro dirigenti e altri membri della comunità scolastica al fine di migliorare le pratiche di insegnamento e apprendimento. In questo caso sono stati realizzati da Forium e dai propri partner europei materiali dedicati alla leadership, come uno strumento diagnostico web di valutazione, un corso in presenza e uno online.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.