Quantcast

Poesia, paesaggio ed ex maestre si incontrano a Torre

Più informazioni su

La campagna e i paesaggi collinari, si sa, sono sempre stati decantati nelle opere dei grandi poeti. Le siepi, gli alberi, il verde e i sentieri che come serpentelli si arrampicano sulle alture sono fonte di ispirazione da sempre. E quale paesaggio si presta bene alla descrizione se non quello di Torre di Fucecchio.

I torrigiani sanno di vivere in una frazione incantata e romantica e per questo la pro loco di Torre organizza, domenica 25 novembre, una giornata dedicata alla poesia e all’incontro tra gli abitanti. I protagonisti saranno Samantha Campigli e Simone Gabrielli, ma anche molte delle maestre che nel corso degli anni hanno insegnato alla scuola elementare di Torre. La piccola scuola Giancarlo Bitossi fu chiusa nel 1997 e domenica sarà l’occasione per far incontrare ex studenti ed ex insegnanti delle varie generazioni che si sono susseguite in quelle mura. Sarà presente, tra le altre, anche Giovanna Lotti Billeri, che ha insegnato per quarant’anni alla Bitossi. L’incontro partirà alle 17 con una introduzione di Francesco Campigli sul binomio scuola poesia e sul ruolo che la Bitossi ha svolto per la frazione di Torre. Successivamente, l’attrice Benedetta Giuntini farà una lettura teatrale delle poesie più significative di Samantha Campigli e Simone Gabrielli. La giornata si concluderà con la cena conviviale al circolo San Gregorio alle 19,30 e con la proiezione delle foto di classe degli anni passati. Samantha Campigli ha pubblicato per la rivista Erba d’Arno, tra le altre poesie, Sacra, Il mio posto e Un viaggio verso casa. Simone Gabrielli inizia a scrivere fin dai tempi del liceo e pubblica con la casa editrice Mef una raccolta di poesie dal nome Diadema di Thira. Poi con Aletti pubblica la poesia Fiaba lucente e Casa con la mano che scrive, che confluisce nella raccolta Il Federiciano. Sono previsti gli interventi di Emma Donnini, vicensindaca di Fucecchio, Daniele Cei, assessore alla cultura, di Roberto Pellegrini, presidente della pro loco di Torre e del direttore della rivista culturale Erba d’Arno, Aldemaro Toni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.