Rischio alluvioni, 480mila euro ai Comuni per gli studi idraulici

Soldi ai Comuni per mappare il rischio idraulico nel distretto conciario. Ad annunciarlo è il consigliere regionale Andrea Pieroni, vicepresidente della prima commissione.

“La prima commissione – spiega – ha approvato la manovra finanziaria per il 2019. Tra l’altro sono stati stanziati 480mila euro a favore dei Comuni per l’aggiornamento delle mappe di pericolosità per il rischio di alluvioni. Un’opportunità preziosa per i Comuni del distretto conciario il cui territorio ricade in aree a rischio per alluvioni frequenti. Con tali risorse, i Comuni potranno definire meglio l’entità ed il perimetro del rischio idraulico, in attesa che vadano a regime le opere per la sicurezza idraulica programmate, in modo da poter gestire il rischio e non compromettere lo sviluppo in atto”. “In un clima di stagnazione economica, infatti – conclude Pieroni – il distretto conciario risulta attrattivo di investimenti produttivi, come dimostra l’attenzione di importanti gruppi del settore conciario del Nord che hanno deciso di insediarsi nel Valdarno Inferiore dove trovano condizioni favorevoli grazie ad infrastrutture di servizio preziose ed efficienti come gli impianti di depurazione. Contemperare sicurezza e sviluppo è proprio di un Paese civile e lungimirante, favorire crescita economica ed opportunità di lavoro è una priorità assoluta”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.