Fucecchio alle urne: Ramello in pole per il centrodestra

Panorama ancora fluido in vista delle prossime amministrative a Fucecchio, dove per adesso l’unica certezza è la ricandidatura di Alessio Spinelli per un secondo mandato dopo la presentazione in pompa magna di alcuni giorni fa (leggi). Oltre all’attuale maggioranza, che si presenterà attraverso una coalizione allargata al civismo che potrebbe enumerare ben cinque liste, si scaldano però i motori anche nelle altre aree politiche, fra centrodestra e sinistra.

La più complessa tornata elettorale dal dopoguerra ad oggi per i progressisti vede la Lega protagonista assoluta, anche se il partito in varie realtà toscane, nel tentativo di conquistare sempre più “fortini”, punta a superare le divisioni del passato. E’ il caso proprio di Fucecchio, dove dopo le indiscrezioni e i nomi papabili come candidati a sindaco usciti nei giorni scorsi (si era fatto il nome di Carmelo Alati, carabiniere in congedo, così come di Marco Cordone, segretario Empolese Valdelsa del Carroccio) ora tutto fa pensare che a rappresentare la coalizione sarà Sabrina Ramello, avvocatessa e militante di lungo corso fra le file del centrodestra per il quale è entrata nelle liste già in passato, in quota Forza Italia. Suo il nome che si cercherà di mettere a capo di una coalizione quanto più allargata, che però potrebbe non accontentare tutti. Molte infatti sono le indiscrezioni circa la nascita di una lista alla cui testa tanti vedono Valentina Carmignani, già presidente dell’associazione Fucecchio Rinasce e protagonista delle battaglie sulla sicurezza degli ultimi anni. Carmignani, però, non ha voluto confermare se scenderà o meno in campo direttamente, anche se il suo percorso fa propendere per il sì, magari con una lista civica. Il tempo ci dirà se si tratterà di una lista di appoggio o di alternativa al resto della galassia a trazione leghista.
La sfida per il comune riguarda però anche coloro che stanno oltre gli schieramenti tradizionali, area ormai da anni dominata dal Movimento 5 Stelle. Una forza politica consistente che alle ultime politiche aveva totalizzato a Fucecchio un buon 22% dei consensi e che per adesso ha garantito la sua presenza, senza però mai sbilanciarsi sul nome del prescelto o prescelta a correre per il seggio di sindaco. Malgrado la ricca rosa di liste che si preannuncia a sostegno della candidatura di Spinelli (si parla di cinque liste di appoggio) alla sua sinistra la partita è tutt’altro che chiusa. Molto probabile, infatti, la presentazione autonoma del Partito Comunista Italiano, che avrebbe già incassato la candidatura di Maria Piccicuto. Sempre a sinistra, probabilmente non in appoggio alla candidatura di Spinelli, si preparerebbe inoltre una lista legata alla sinistra democratica (area LeU e SI), che vede fra i sui maggiori esponenti Fabrizia Bertelli e Giulia Talini e che starebbe venendo alla luce dopo numerosi incontri.

Nilo Di Modica

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.