Palio in Gioco, lo spareggio a 3 premia Querciola foto

E’ stato necessario portare al chiuso l’evento. E, alla fine, sono stati i contradaioli di Querciola ad aggiudicarsi l’edizione 2019 del Palio in Gioco, la sfida tra i giovani delle 12 contrade del Palio di Fucecchio. Al termine delle sfide, a pari merito in prima posizione c’erano Torre, Querciola e Cappiano.

E’ stato necessario così uno spareggio con una staffetta a tempo che ha visto Querciola e Cappiano qualificarsi per la finale. Lo spareggio decisivo si è disputato con la gara di tiro alla fune che ha visto prevalere i giovani di Querciola. Tutti i bambini sono stati premiati con attestati di partecipazione, gadget e con la ‘cestina dei buoni sapori’ offerta dai commercianti di Fucecchio. La cerimonia si era aperta con l’ingresso del Labarino, il vessillo realizzato attraverso un concorso al quale hanno partecipato gli studenti della scuola media Montanelli Petrarca di e trasformato nel vessillo definitivo delle abili mani della pittrice Maria Grazia Morini. Subito dopo hanno fatto il loro ingresso gli alfieri delle 12 contrade accompagnati da piccoli contradaioli che indossavano una maglietta del Giro d’Italia (che arriverà domenica prossima a Fucecchio) e il foulard della propria contrada. Le squadre sono entrate in campo presentando al pubblico l’elaborato col quale hanno partecipato al fotocontest “Pronti alla sfida…Cavalli al Giro”. Anche quest’anno il Palio in Gioco si è rivelato un’iniziativa di grande successo che è riuscita a coinvolgere tanti piccoli contradaioli in un clima di festa e di amicizia. Le iniziative del Palio di Fucecchio dedicate ai più giovani proseguiranno domenica prossima 12 maggio con la Sfilata dei piccoli contradaioli: alle 9,30 percorreranno le vie del centro da piazza La Vergine a piazza XX Settembre dove per tutto il giorno il Mercato delle Contrade farà da sfondo all’arrivo del Giro d’Italia a Fucecchio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.