Quantcast

Addio a Elda, picchiata il Primo maggio dai fascisti

Si è spenta oggi (6 giugno), all’età di 94 anni, Elda Ciabattini. Donna energica e tenace, icona della Resistenza al nazifascismo di Santa Croce sull’Arno, che venne picchiata per il suo vestito rosso indossato per la festa dei lavoratori, il Primo maggio del 1942. Un episodio che lei stessa ha raccontato nella pubblicazione uscita per i 70 dal primo voto concesso alle donne, quello che il 2 giugno 1946 portò all’affermazione della repubblica sulla monarchia.

Lo stesso che ha voluto ricordare il primo cittadino di Santa Croce, Giulia Deidda, nel suo saluto alla Ciabattini, definita “un’istituzione della memoria collettiva del nostro paese”. “Elda – prosegue Deidda – è stata una giovane resistente e una compagna per tutta la vita. Come amava ricordare lei stessa, aveva solo 17 anni quando osò disubbidire ad un repubblichino che voleva spogliarla del suo vestito rosso, una disobbedienza che si trasformò in percosse. Quel vestito rosso Elda non lo ha mai dimenticato: ogni Primo maggio vestiva a festa il suo terrazzo di viale Buozzi con tutto quello che di rosso aveva in casa, facendolo diventare per i santacrocesi un simbolo di libertà e di democrazia. Raccontava volentieri di sé e delle battaglie della sua gioventù e lo ha fatto anche nella recente pubblicazione sul primo voto delle donne, regalandoci frammenti di vita privata che sono diventati così un pezzo di storia di tutti noi. Terremo viva la tua memoria, Elda – conclude il sindaco di Santa Croce – e continueremo a tenere saldi i valori in cui hai creduto perché il tuo vestito rosso possa continuare a sventolare fiero”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.