Quantcast

La Staffetta del miglio castelfranchese mette le ruote

Lo scorso anno furono più di 100 gli atleti che si sfidarono lungo le strade di Castelfranco di Sotto. L’obiettivo stavolta è riuscire a fare ancora meglio, per consolidare la manifestazione tra le più importanti del genere in provincia e non solo. È l’appuntamento con la Staffetta del miglio castelfranchese, in programma questo giovedì (27 giugno), che sarà arricchita stavolta da un’inedita competizione a due ruote tra le più importanti società di mountain bike del comprensorio.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Palio dei barchini e dalla Podistica Castelfranchese in collaborazione con la Uisp, il Gs Pieve a Ripoli e il patrocinio dell’amministrazione comunale, è aperta a squadre di podisti composte da tre persone (al costo di 21 euro, 7 testa) che a turno si alterneranno lungo un tracciato di 1 chilometro e 609 metri (un miglio appunto) per le strade del paese. Il ritrovo è fissato alle 20 di fronte al municipio con l’obiettivo di far partire la prima staffetta al tramonto, intorno alle 21,15. A partire per prime saranno le categorie oro e argento (gli over 60) seguiti poi dai veterani (over 50) e dagli assoluti (fino a 49 anni). I tempi misurati dal cronometrista decreteranno le staffette vincitrici, con categorie e premiazioni separate per uomini e donne. Un premio speciale sarà riservato al miglior tempo maschile e a quello femminile: i record da battere, messi a segno lo scorso anno, sono di Adriano Curovich con 4 minuti e 51 secondi e di Enrica Bottoni con 5 minuti e 51.
Al termine della staffetta sarà il turno delle mountain bike, chiamate a sfidarsi sullo stesso percorso. In gara quattro società: due di Castelfranco, la Mc2 Sporting Club e la Bicicrette da mota e altrettante di Ponte a Egola, gli Svalvolati in Mtb e la Mtb Open club. Ogni team parteciperà con 4 ciclisti che a turno percorreranno un miglio passandosi il testimone. Il risultato alla fine sarà una vera e propria cronometro in mountain bike in mezzo alle case e al centro di Castelfranco. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.