In bici per scoprire l’accoglienza, 40 giovani a San Miniato foto

Arriveranno da 8 Paesi europei diversi per scoprire le realtà del terzo settore. Un viaggio fuori dal comune: ecologico perché fatto su due ruote (in mountain bike) ma soprattutto rivolto alle tante realtà dell’accoglienza e del sostegno verso gli altri. Un viaggio partito dalla Puglia, ma pronto ormai ad approdare a San Miniato, capofila del progetto insieme ad alcune realtà associative del Salento.

È l’iniziativa Brancaleone, finanziata dall’Agenzia nazionale giovani, che vede protagonisti 40 ragazzi di 8 nazionalità diverse: italiani, georgiani, ciprioti, rumeni, polacchi, estoni, francesi e spagnoli, chiamati a percorrere un insolito itinerario dalla Puglia alla Toscana alla scoperta del mondo dell’associazionismo e del terso settore. Fautori dell’iniziativa, infatti, sono la Ciclofficina popolare Knos e l’associazione Ruotando per la parte pugliese, insieme all’associazione La Stazione, alla cooperativa La Pietra d’angolo e al circolo Arci La Catena per quella sanminiatese. Partiti da Lecce pochi giorni fa, i 40 giovani stanno attraversando in mountain bike l’Italia del terzo settore, pernottando in agriturismi e aziende agricole, ma anche in centri di accoglienza, centri sociali, palestre, parrocchie e centri per l’assistenza alla persona, unendo turismo sostenibile, sport e sensibilità sociale. Dopo aver fatto tappa in varie località del Salento, la comitiva è approdata ieri (lunedì 8 luglio) in Toscana, con un “salto” in bus fino a Siena. Da qui, il gruppo ha iniziato a percorrere al contrario l’itinerario della Via Francigena, arrivando oggi a San Gimignano, per poi ripartire domani verso Gambassi Terme e quindi giovedì approdare a San Miniato dove resteranno per tre giorni, fino al “rompete le righe” di domenica mattina. Punto d’arrivo del gruppo sarà proprio il circolo Arci de La Catena, dove i ragazzi potranno montare le loro tende nel campo di calcetto esterno alla struttura. L’arrivo è previsto intorno alle 16 di giovedì, in attesa della cena di presentazione alla quale parteciperà anche il sindaco Simone Giglioli. Venerdì inizierà la visita per San Miniato, alla scoperta della città ma soprattutto delle realtà associative e di assistenza del territorio comunale, a cominciare dal centro di integrazione Officine Cavane di Ventignano, i cui ospiti parteciperanno anche alla seconda cena in programma nei locali del circolo. Sabato mattina l’iniziativa si legherà alla seconda edizione della corsa “Run in San Miniato while the world sleeps”, organizzata dal circolo Arci e aperta a tutti gli appassionati, con partenza alle 5,30. A fine giornata, terza ed ultima cena con i cittadini de La Catena, sempre nei locali del circolo, organizzata con la collaborazione della Vab.

Giacomo Pelfer

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.