Quantcast

Restaurato il crocifisso, festa a Le Botteghe foto

L’antico crocefisso torna in chiesa. Dopo il restauro e con una cerimonia, sarà ricollocato nella chiesa di Fucecchio domani 13 luglio, in occasione del settimo anniversario della consacrazione della chiesa di Nostra Signora di Lourdes.

L’attento restauro si è reso necessario in quanto lo stato conservativo dell’opera, appartenente alla Chiesa Collegiata, appariva molto precario. Il Cristo presentava le articolazioni stuccate che avevano perduto coesione e stabilità, vi erano alterazioni di colorature disomogenee e ossidate con ridipinture sopra il colore più antico, depositi di sporcizia di tipo ambientale con presenza di fori causati dagli attacchi degli insetti xilofagi, alcune dita delle mani del Cristo sono state perdute, le dita dei piedi imperfette. La Croce, però, non ha presentato importanti problemi conservativi.
Il progetto di restauro, quindi, si è articolato in vari momenti: prima di tutto si è controllata la struttura ripristinando gli ancoraggi del Cristo alla Croce e fatto il trattamento antitarlo. È stata poi ripulita la superficie pittorica e microaspirato lo sporco, eseguito il test di solubilità, stuccate le lacune integrate per mezzo di colori a tempera e a vernice e chiusi i fori di tarlo con resina bi-componente inserita a siringa nelle gallerie sottostanti. Riportato allo stato primitivo, è stato sottoposto ad una verniciatura protettiva.
Il programma studiato appositamente dal Comitato della Chiesa assieme a don Andrea Cristiani, Arciprete di Fucecchio, prevede alle 18, alla Grotta della Madonna di Lourdes, l’accoglienza del vescovo Andrea Migliavacca da parte della comunità e dei giovani della locale Contrada de Le Botteghe. In Chiesa, poi, i saluti delle Istituzioni con l’assessore alla Cultura del Comune Daniele Cei e l’introduzione da parte dell’Arciprete daranno il via alla presentazione del lavoro da parte di Sandra Pucci che ha curato personalmente il restauro secondo le tecniche più sofisticate e all’avanguardia coordinate dalla Soprintendenza ai beni Culturali. A seguire la celebrazione della santa messa presieduta dal vescovo e subito dopo, ai giardini de Le Botteghe, ci saranno i bambini del Saharawi (Il popolo Saharawi raccontato dai bambini, a Fucecchio).
Una cenaconcluderà la giornata e il ricavato servirà a coprire le spese del restauro.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.