Droga, maxi operazione alle Cerbaie. Un arresto – Video

Una vecchia conoscenza dell’Arma è stata arrestata. Altri pusher sono scappati braccati dai militari che nella giornata di ieri 31 luglio hanno presidiato i boschi e le frazioni delle Cerbaie. Non hanno perso tempo le forze dell’ordine e dopo l’invito della prefetto di Firenze a ripulire le Cerbaie (Lotta a spaccio e bivacchi, task force per ripulire le Cerbaie), ieri erano già al lavoro.

Nell’area boscata i carabinieri della compagnia di Empoli, supportati da due unità cinofile e da un elicottero del nucleo elicotteri di Pisa sono arrivati con 30 militari e 10 mezzi che, con la supervisione dall’alto dell’elicottero, hanno rastrellato i boschi e pattugliato le strade delle frazioni per individuare spacciatori di stupefacenti e acquirenti.
In alcune zone i pusher sono stati messi in fuga mentre, nel pomeriggio, è stato arrestato un uomo di 37 anni senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale. I carabinieri si erano appostati in area boschiva di via Pesciatina, nella frazione Vedute, dove in altre occasioni i pusher erano riusciti a farla franca scappando nella boscaglia. Ieri però i militari avevano bloccato tutte le vie di fuga e l’uomo, che durante la breve fuga ha sparso dosi di cocaina e hashish ovunque, è stato fermato. In tasca aveva 10 dosi di cocaina e 4 di hashish, mentre per strada ne aveva lasciate altre 26. Nelle tasche aveva poi un telefono cellulare e 300 euro in contanti. La successiva ispezione svolta con due unità cinofile ha permesso di rinvenire altri pezzi di hashish e altra cocaina ancora da confezionare (circa 40 grammi, con cui si sarebbero potute ottenere oltre 200 dosi). In totale sono stati sequestrati oltre 200 grammi di stupefacenti (115 di hashish e 120 di cocaina). Nel giaciglio, insieme ai viveri, sono stati trovati anche strumenti per il confezionamento e un pugnale da sub con lama di 16 centimetri. L’arrestato si trova nelle camere di sicurezza e oggi sarà giudicato per direttissima.
L’attività è solo l’ultima di una serie di servizi svolti nelle Cerbaie, dove nell’ultimo mese sono state costantemente impegnate importanti risorse dell’Arma con l’obiettivo di ripulire l’area boschiva dalla presenza di spacciatori, che alimentano la situazione di degrado esistente con l’abbandono di rifiuti nella boscaglia e l’allestimento di giacigli di fortuna. L’operazione proseguirà incessantemente.

{youtube}QkzsAtA_h0w{/youtube}

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.