Quantcast

Raduno Cuoiopelli: “Serviranno voglia e rabbia” foto

Il bandierone biancorosso, issato sul pennone del Masini poco prima delle 17 di oggi (5 agosto), ha segnato ufficialmente l’inizio della stagione 2019-2020 della Cuoiopelli. Agli ordini del confermato mister Andrea Cipolli sono arrivati i 19 giocatori della prima squadra insieme a 5 ragazzi aggregati della Primavera, riuniti per la prima volta insieme per l’inizio del tradizionale ritiro in vista del campionato di Eccellenza.

Undici su 19 i ragazzi della prima squadra che hanno indossato per la prima volta la casacca biancorossa. Una piccola rivoluzione, a dispetto della continuità che i dirigenti della Cuoiopelli ha voluto nello staff tecnico, con la conferma del ds Sandro Marcheschi e di mister Cipolli insieme ai suoi collaboratori: il preparatore Maurizio Bachi, il massaggiatore Antonio Marconi e il preparatore dei portieri Stefano Migliorini. “I nuovi giocatori – ha detto Cipolli prima dell’allenamento – serviranno a ricreare quegli equilibri nello spogliatoio che l’anno scorso si erano persi. Nella passata stagione si era creata una situazione un po’ ‘piatta’ che ci ha fatto fallire tutti i momenti decisivi della stagione. Quest’anno pensiamo di avere una rosa superiore sul piano della voglia e della rabbia, anche se forse leggermente inferiore dal punto di vista tecnico”. A parlare alla squadra prima dell’allenamento, non a caso, è stato proprio il ds Marcheschi, affiancato per l’occasione anche dal sindaco di Santa Croce Giulia Deidda e dall’assessore allo sport Simone Coltelli. “Pensiamo di aver messo insieme una rosa competitiva – ha detto ai ragazzi – anche le nostre aspettative e le nostre scelte di questa estate dovranno essere coadiuvate dalla vostra voglia e dalla vostra rabbia. Il nostro obiettivo è arrivare a fine stagione e sapere di aver dato il massimo. Se lo faremo penso che la classifica sarà di quelle che danno soddisfazioni”. Per il sindaco Giulia Deidda, invece, la recente scomparsa di Mario Brotini dovrà essere “uno stimolo in più per onorare una maglia – ha detto il primo cittadino – che fa parte della nostra storia e della nostra tradizione”. Il raduno, poi, è stata anche l’occasione per fare il punto sulle condizioni del Masini, con un manto erboso che ad oggi si presenta in ottime condizioni ma che dovrà essere ‘misurato’ all’arrivo delle piogge. La tribuna, invece, è stata completamente ritinteggiata e rinnovata dai dirigenti della Cuoiopelli, in attesa della sistemazione degli intonaci e del rifacimento di alcuni marciapiedi, secondo le prescrizioni della Figc, che l’assessore Coltelli ha confermato per le prossime settimane.

 

Giacomo Pelfer

Leggi anche: Cipolli per il sesto anno alla Cuoiopelli: rosa, organigramma e amichevoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.