Lavori contro rischio incendi al nido Petuzzino

È un percorso continuo, a tappe, quello che il Comune di Santa Croce sull’Arno ha ingaggiato per la messa in sicurezza delle scuole. Il prossimo traguardo in vista è l’adeguamento antincendio dell’asilo nido Petuzzino di via Concetto Marchesi, al quale l’amministrazione Deidda ha deciso di destinare la gran parte del finanziamento concesso dall’ex governo gialloverde con il cosiddetto “Decreto Crescita”.

Sul piatto ci sono 90mila euro a fondo perduto, da destinare secondo le direttive a interventi di “efficientamento energetico e di sviluppo sostenibile”, a patto che i lavori vengano affidati entro il 31 ottobre. Una parte di quei soldi andranno a coprire la recente installazione di nuovi semafori a led e i lavoretti di adeguamento al centro di raccolta, ma circa 70mila serviranno appunto al nido Petuzzino, in base ad un progetto che l’amministrazione ha già nel cassetto dal 2017. “Il primo atto del mio primo mandato – ricorda il sindaco Giulia Deidda – era stata la schedatura sistematica di tutte le scuole, per sapere con esattezza quello che mancava ad ogni edificio ai fini della sicurezza. Partendo da lì ci siamo dotati nel tempo di vari studi di fattibilità, in modo da farci trovare preparati rispetto alle possibilità di finanziamento. I lavori al Petuzzino erano quindi già previsti e abbiamo potuto sfruttare un’opportunità”. Nel dettaglio, l’intervento punta ad annullare il rischio incendio nei locali interni all’edificio, sostituendo l’attuale controsoffitto con nuovi pannelli ignifughi in cartongesso e ricoprendo le pareti divisorie con apposite contropareti resistenti al fuoco, insieme all’installazione di porte, maniglioni antipanico e di un impianto di rilevazione fumi. Per non intralciare l’attività della scuola il grosso dei lavori sarà eseguito durante la pausa natalizia, anche se l’appalto sarà comunque affidato prima della fine del mese. “Il 10 ottobre scade l’indagine di mercato – riprende Deidda -. Dopodiché faremo l’affidamento telematico alla ditta che ha presentato l’offerta migliore, per poi fare l’aggiudicazione e il verbale di consegna lavori entro il 31 ottobre”. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.