Quantcast

SabatoRaccontando, Santa Maria a Monte omaggia Rodari

Letture teatralizzate ad alta voce di fiabe e filastrocche ogni sabato. Da sabato 26 ottobre e fino al 30 novembre (con la sola interruzione del 2 novembre), SabatoRaccontando torna nella biblioteca dei ragazzi di via Querce, all’interno dell’Istituto Comprensivo Carducci di Santa Maria a Monte. A partire dalle 17, i racconti saranno interpretati dagli attori Fabio Fisoni, Elena Franconi, Francesca e Maria Triggiano che, utilizzando diversi materiali e tecniche, animeranno le storie, pensate per una fascia d’età dai 3 anni in avanti.

La rassegna è organizzata dalla biblioteca comunale di Santa Maria a Monte, in collaborazione con l’Associazione Culturale ViviTeatro. “Prendendo spunto – spiega la sindaco Ilaria Parrella – da uno dei filoni tematici dalla sesta edizione di Libriamoci a cui la Biblioteca aderirà il 16 novembre, il ciclo del SabatoRaccontando sarà interamente dedicato al Maestro della fiaba: Gianni Rodari, per dare risalto al centenario della nascita dello scrittore, pedagogista, giornalista e poeta, specializzato in testi per bambini e ragazzi, che verrà celebrato nel 2020. Inoltre, questa iniziativa vuole educare i più piccoli alla lettura avvicinandoli al mondo dei libri con l’uso della fantasia e del divertimento”. Ogni sabato saranno lette fiabe, favole, filastrocche tratte dal divertente e fantastico mondo di Gianni Rodari, fatto di racconti surreali, poetici caratterizzati da un linguaggio semplice, chiaro, originale, che fa presa sui bambini. Tre le raccolte da cui saranno selezionate le novelle: Favole al telefono, in cui il cui protagonista, il ragionier Bianchi rappresentante farmaceutico in giro per l’Italia, raccontava ogni sera alle nove in punto una favola al telefono alla figlioletta che non riusciva a dormire, I viaggi di Giovannino Perdigiorno, composto da 15 poesie o filastrocche, ognuna delle quali narra un’avventura del grande viaggiatore Giovannino Perdigiorno, un viaggiatore curioso che ha voglia di raccontare le sue avventure in paesi straordinari, un esploratore esigente che non si accontenta delle apparenze e che, senza rassegnarsi, esplora posti incredibili alla ricerca di un posto ideale. Infine Novelle fatte a macchina, storie condite dai fuochi d’artifìcio del linguaggio e dallo scoppiettante umorismo delle battute, dove i personaggi bizzarri, le straordinarie trasformazioni, i finali a sorpresa, le situazioni imprevedibili fanno riflettere divertendo.
Unico il filo conduttore di tutte le fiabe: una inesauribile capacità di invenzione che Gianni Rodari sapeva coniugare con l’osservazione della realtà, colta all’insegna dell’eleganza, dell’ironia, della freschezza. La partecipazione è libera e gratuita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.