Cuochi d’Italia, Pam porta la Toscana in finale

Per 32 punti a 30, ancora una volta grazie al voto generoso dello chef di Viareggio Cristiano Tomei, la Toscana un po’ esotica di Pam Kamendee passa il turno e accede alla fase finale di Cuochi d’Italia (Cuochi d’Italia: con Pam, la Toscana passa il turno).

A partire da due animali tipici di Lazio e Toscana, un pesce tipico del lago di Bolsena e il galletto livornese, si è giocata la seconda fase della sfida tra le cucine regionali d’Italia. Con l’olio di Buti, i pinoli di San Rossore, le ciliegie di Lari e un bel carrello toscano con qualche tratto esotico come lo zenzero, Pam di Capanne di Montopoli Valdarno si è cimentata in “esperimenti” colorati e dai sapori decisi, anche in ricette tipiche della domenica dalla nonna come, per esempio, il collo ripieno. Pam ha chiuso un punto dietro al cuoco del Lazio la prima fase, in cui lei cucinava il pesce scelto da lui. Ma un 9 dato da Tomei al suo galletto ha ribaltato le sorti della sfida e aperto alla Toscana le porte della fase 3. Buono il consenso, comunque, raccolto dal laziale, tra i papabili per il ripescaggio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.