Acqua e fango tra le tombe del cimitero foto

Uno scenario sicuramente poco piacevole quello che si è aperto ieri, giovedì 31 ottobre, a chi è andato al cimitero di Santa Maria a Monte per visitare i propri cari in occasione della celebrazione di tutti i santi e della commemorazione dei defunti.

Acqua e fango coprivano le navate del cimitero arrivando, in alcuni punti, ad un’altezza pari a quella degli scalini che danno accesso alle cappelle o ai loculi centrali che sono rialzati. In alcuni casi, l’acqua ha addirittura allagato le cappelle delle famiglie che stavano visitando i loro cari. Anche i loculi su cemento, quelli in basso che circondato tutto il perimetro del cimitero, erano ricoperti di acqua piovana. “Servono gli stivali” hanno detto i visitatori che hanno assistito alla scena. Una scena che risulta particolarmente sgradevole perché riguarda un luogo sacro in cui si trovano i defunti e i ricordi più cari delle persone. A due giorni dalla commemorazione dei defunti, l’immagine di un campo santo in quelle condizioni, suscita ancor più collera e irritazione. Anche se oggi, primo novembre, il cimitero è tornato ad essere praticabile, le ditte mandate dal comune sono ancora a lavoro e il problema è stato risolto. Le cause sono da attribuirsi alle piogge accumulate di tutta la settimana.
“Era stata diramata l’allerta gialla per forti temporali – ha detto Ilaria Parrella, sindaco di Santa Maria a Monte -. Effettivamente, nel primo pomeriggio di ieri il nostro territorio è stato interessato per circa un’ora e mezzo da piogge di forte intensità che hanno interessato il nostro comune creando non pochi disagi in particolare nella parte alta del capoluogo. Si sono verificati alcuni piccoli smottamenti su via san Michele e via Querce tra i quali il più significativo nella zona maggiormente colpita, quella vicino al cimitero e alle scuole medie. Sono stati registrati interventi anche su edifici privati del centro storico e numerosi disagi per l’intensità della pioggia caduta al cimitero del capoluogo e in particolare ai campi comuni sia della parte vecchia che di quella nuova del cimitero e nella zona delle cappelle della parte nuova. La ditta che ha in gestione il cimitero è intervenuta prontamente ed è ancora al lavoro per eliminare il disagio nelle parti comuni. Nelle foto si possono vedere come si presentavano le varie zone d’intervento al momento del temporale e come stamani mattina. Personale tecnico del comune e le ditte allertate sono intervenute per monitorare la viabilità e intervenire dove necessario”.
Poi la sindaca assicura: “Anche se i nostri cimiteri presentano grandi superfici e questo non rende facili gli interventi da fare, sono numerosi i lavori di manutenzione che l’amministrazione sta portando avanti. Sono già stati realizzati ampliamenti a San Donato, Montecalvoli e Santa Maria a Monte e altri sono in programma”.

 

Giuseppe Zagaria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.