Trent’anni senza Muro, lezione al Checchi di Fucecchio foto

Loro non erano nati quando è caduto, figuriamoci se possono ricordare come è stato eretto. Per questo, oggi 9 novembre, i ragazzi del Checchi di Fucecchio e una classe della scuola media Montanelli Petrarca hanno assistito a una lezione sulla caduta del Muro di Berlino.

La fine del mondo diviso in due e il Muro nella storia del secolo scorso sono stati raccontato da Enrico Lavoratti, docente di storia e filosofia e dal fotografo Alessio Lazzeretti che ha mostrato agli studenti alcuni dei suoi scatti che sono in mostra fino all’8 dicembre nell’atrio del Palazzo Comunale. All’incontro sono intervenuti il sindaco Alessio Spinelli, l’assessore alla cultura Daniele Cei e la dirigente dell’istituto Checchi Anna Rita Leone. “Dobbiamo conoscere la storia – ha detto il sindaco – per comprendere meglio l’attualità. Purtroppo spesso si ha la sensazione che l’uomo non impari dai propri errori, neanche dai più gravi. Basti pensare che oggi in Europa ci sono ben 16 muri che separano Paesi e persone e che nel mondo le barriere di separazione sono addirittura 70 per una lunghezza totale che supera i 40mila chilometri, più o meno la stessa lunghezza dell’equatore”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.