Tracima il canale emissario, sacchi e cateratta aperta previsioni

L’alto livello del canale emissario e la conseguente chiusura automatica delle sue porte vinciane, sta preoccupando la situazione dell’argine della via Rossa a Orentano, tra Castelfranco di Sotto e Bientina.

Con la pioggia che continua a cadere, si sono infatti verificate alcune tracimazioni. Non si abbassano attenzione e impegno del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, da giorni attivo senza tregua sul territorio con uomini e mezzi per fronteggiare la prolungata allerta meteo causata dalle avverse condizioni del tempo. A Orentano, l’ente consortile ha aperto la cateratta (opera storica riattivata alcuni anni fa proprio dal Consorzio) sotto l’argine, che consente di abbassare il livello dell’acqua. Si è quindi attivato per la distribuzione di ballini di sabbia e ha anche deciso l’attivazione straordinaria delle pompe storiche dell’impianto idrovoro dei Pollini, che da alcune ore stanno affiancando il lavoro delle pompe nuove, già attive da giorni. Situazione analoga e provvedimenti identici sono stati attivati anche per il Fosso dei Prigionieri, al confine tra Altopascio e Castelfranco. Il Consorzio ricorda che, per emergenze, è attivo 24 ore su 24 il servizio di reperibilità, che risponde al numero 348-8867459.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.