Formazione, artigianato e tecnologia: il Checchi di Fucecchio apre Calzatura e moda fotogallery

È stato presentato il 4 novembre 2019 il nuovo indirizzo di “Sistema Moda”, articolazione “Calzature e Moda” all’istituto superiore Checchi di Fucecchio

È stato presentato il 4 novembre 2019 il nuovo indirizzo di “Sistema Moda”, articolazione “Calzature e Moda” all’istituto superiore Checchi di Fucecchio. Il primo obiettivo che si pone è quello di iniziare con due classi da 20 studenti ciascuna già dall’anno scolastico 2020/2021.

“La missione della scuola è aiutare i nostri ragazzi a formarsi, con una qualità di istruzione, che guarda al futuro, al mondo del lavoro. La loro crescita verso il mondo professionale andrà di pari passo con la crescita del territorio”, commenta la dirigente Anna Rita Leone. “In questo modo, alla fine dei 5 anni scolastici, il ragazzo avrà già aperte svariate prospettive lavorative”.

Un percorso scolastico che si avvale di collaborazioni importanti sul territorio come il Consorzio Toscana Manifatture e di PoTeCo, insieme a Pratika Group: grazie al loro intervento, gli studenti avranno la possibilità di formarsi in laboratori tecnologici avanzati già esistenti nella scuola e di mettere in pratica le competenze acquisite direttamente sul campo.

“Grazie a una sinergia tra più parti, siamo arrivati a poter dare competenze e conoscenze a tutti gli studenti che vogliono identificarsi nella filiera moda calzatura”, spiega il presidente del Consorzio Toscana Manifatture Luca Sani, che s’immagina il Checchi come un istituto di riferimento per chi vuole fare moda. “La scuola diventa così un ambiente dinamico, con lezioni in aula, laboratori, lezioni pratiche e, soprattutto, l’alternanza scuola/lavoro di elevata valenza formativa”, conclude Gianluca Papini, direttore del Consorzio.

Esistono tanti ruoli all’interno della filiera e in molti casi è richiesta una qualifica, un tecnico con una formazione di eccellenza ed è quella che si vuole dare ai futuri studenti di questo corso, “imprenditori dell’artigianato locale e nazionale”, come commenta il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli. “Ritorneremo a far parlare di Fucecchio e della sua tradizione grazie a questo nuovo indirizzo, frutto di una ricerca nata per far avvicinare la scuola al mondo del lavoro in un campo che si basa sulla tradizione territoriale e che cresce esponenzialmente”. Infatti, dal 2012 al 2018, si è vista un incremento del quasi 40% di addetti al settore della calzatura. “Come Sindaco dell’Unione dei Comuni – conclude – vorrei che ci fosse una visione d’insieme dei vari indirizzi delle scuole, senza scopiazzare il vicino, così da poter offrire più soluzioni ai ragazzi che potranno spostarsi nelle varie città a seconda del loro interesse”.

“Amore e passione per la tradizione insieme all’avanguardia tecnologica: la creazione della scarpa non è manifattura semplice, è arte”, conclude Domenico Castiello, direttore di PoTeCo ed è quello che sicuramente verrà sottolineato mercoledì 18 dicembre alle 18, quando sarà presentato il nuovo corso alle famiglie nella sede dell’istituto Checchi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.