Quantcast

Coronavirus, il quadro generale del comprensorio del Cuoio

Casi positivi, quarantene e controlli. Tutti i provvedimenti adottati finora

Soltanto due settimane fa, nel comprensorio del Cuoio non c’erano casi di Covid-19 confermati e nessun sindaco aveva firmato ordinanze di quarantena con sorveglianza attiva. Ma l’epidemia, o meglio la pandemia (l’organizzazione mondiale della sanità ha detto che possiamo definirla tale) da coronavirus nel frattempo, purtroppo, ha viaggiato e, seppur non in maniera consistente come in altre zone dello Stivale, è arrivata anche qua. DI seguito c’è un quadro aggiornato a oggi, giovedì 12 marzo, dei casi confermati e delle ordinanze firmate dai sindaci comune per comune. Un quadro sicuramente provvisorio, che potrebbe cambiare da un momento all’altro anche nell’arco della giornata.

A Montopoli in Valdarno non si sono ancora registrati casi di contagio, ma un’ordinanza di quarantena con sorveglianza attiva è stata emanata. “Nel nostro comune non ci sono casi positivi ad ora – ha detto Giovanni Capecchi, sindaco di Montopoli -. È attiva una soltanto una quarantena che è in scadenza domani. Ancora non sono state elevate sanzioni, abbiamo iniziato a controllare da quando è uscito il decreto dell’8 di marzo, ma nel complesso la risposta della cittadinanza è stata positiva”.

A Santa Maria a Monte, finora c’è soltanto un caso positivo registrato e 6 persone in quarantena. “La situazione – ha detto il sindaco Ilaria Parrella – per adesso non è cambiata rispetto a qualche giorno fa, ma sappiamo che potrebbe cambiare da un momento all’altro. A Santa Maria a Monte abbiamo un caso positivo e 6 quarantene, di cui 3 sono legate al caso positivo e altre 3 sono ordinanze firmate in via cautelare. Stanno tutti bene e non hanno presentato sintomi, nemmeno le tre persone che legate al caso risultato positivo. Anzi, almeno una persona ha già finito il periodo di isolamento. Oltre a queste, al momento, non ho firmato nient’altro”.

E intanto, per far fronte all’emergenza sanitaria e per fare in modo che i decreti emanati dal presidente del Consiglio dei ministri siano rispettati, le amministrazioni stanno mettendo in capo diversi strumenti: “Abbiamo attivato – continua Parrella – un numero apposito per le richieste di informazioni e le necessità legate al coronavirus. Il numero è 0587 261663 ed è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 18. Inoltre, abbiamo mosso anche i primi passi, insieme a Farmavaldera, verso un servizio di consegna a domicilio di farmaci e generi di prima necessità dedicato agli anziani, alle persone a rischio, alle famiglie con bambini piccoli. Il servizio verrà svolto in collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio. Per contattare la farmacia comunale di Ponticelli il numero da chiamare è lo 0587 706416. Anche il mercato settimanale continua, ma soltanto con i banchi alimentari e con le distanze di sicurezza garantite. Riteniamo che sia molto più sicuro per le persone che abitano in centro andare al mercato vicino casa, in una piazza molto spaziosa, piuttosto che in un centro commerciale affollato. Sul versante dei controlli devo dire che le persone hanno risposto in maniera positiva”.

A Castelfranco di Sotto nessun caso positivo finora. L’attenzione, ora, è incentrata sui controlli delle forze dell’ordine e della polizia municipale. “La polizia municipale – ha detto Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco – sta effettuando controlli sulle macchine, sugli assembramenti e ci saranno dei controlli da parte delle forze dell’ordine anche sulle autocertificazioni. Per il momento non ci sono elementi che hanno portato a elevare sanzioni. A Castelfranco non c’è nessun caso positivo di Covid-19, io ho firmato soltanto due ordinanze, su indicazione dell’Asl, per persone che erano entrate in contatto con un caso poi risultato positivo”.

A Fucecchio sono due le persone positive e almeno cinque quelle poste in quarantena con sorveglianza attiva. La prima a risultare positiva è stata una donna di 66 anni, mentre è di ieri (11 marzo) il secondo caso che riguarda un uomo di 71 anni che è in buone condizioni, ma in isolamento a casa con sorveglianza attiva del medico di medicina generale e del dipartimento di prevenzione.

Nessun caso positivo nemmeno a San Miniato: “Abbiamo zero casi positivi – ha detto il sindaco Simone Giglioli – e ho firmato cinque ordinanze di quarantena. Intanto sono partiti i controlli sulle aggregazioni e sugli spostamenti, ma non solo. Stiamo provvedendo a controllare anche le persone che dal nord Italia possano essersi trasferite nelle seconde case qui da noi. Qualcuno ce lo ha comunicato e si è messo in autoisolamento come previsto da un’ordinanza regionale”.

Sono, invece otto le ordinanze di quarantena emesse nel comune di Santa Croce sull’Arno, che finora sembra essere il comune più colpito con quattro casi positivi (è di stasera la notizia di due nuovi casi). Ancora non si è svolto il comitato di distretto che era stato annunciato nei giorni scorsi insieme alle associazioni di categoria, ma molto probabilmente si tratterà di una videoconferenza proprio per evitare contatti. La sindaca Giulia Deidda per esigenze personali non ha potuto rispondere alle domande de Il cuoio in diretta, così a spiegare il lavoro che sta portando avanti l’amministrazione è stata l’assessore Elisa Bertelli. “I controlli sono stati effettuati (e continueranno) – ha detto Bertelli, che ha la delega alla polizia municipale – dalla polizia municipale nei supermercati per dare indicazioni sui comportamenti da tenere. Al momento non ci sono state situazioni che hanno portato alla sanzione. Stamattina siamo stati a lavoro in sala del consiglio a leggere le nuove direttive per aggiornarci di giorno in giorno con quelle che sono le indicazioni del ministero”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.