Montopoli apre il bando per organizzatori dei centri estivi. Capecchi: “Sosterremo le famiglie per le rette”

Le domande per gli organizzatori scadranno il 12 giugno alle 13

Anche se il periodo scolastico, causa del Covid 19, si è fermato ormai da mesi, il sindaco Giovanni Capecchi non vuole rinunciare all’organizzazione della attività estive extrascolastiche per bambini e adolescenti del comune di Montopoli. Il bando per le associazioni che si vorranno proporre come organizzatrici di tali servizi dovrà essere presentato in comune entro le 13 di venerdì 12 giugno. “Il Comune di Montopoli si muoverà in due direzioni per sostenere le associazioni organizzatrici di queste attività e le famiglie che vorranno iscrivere i propri figli anche per avere un sollievo durante i mesi dell’estate”. Dice il sindaco Giovanni Capecchi. “Un primo stanziamento – continua il primo cittadino – arriverà per le associazioni che aderiranno, soldi in parte della Regione e in parte del Comune complessivamente si tratterà di una cifra complessiva tra i 10mila e i 15mila euro che saranno ripartiti tra le associazioni anche in base ai servizi che organizzeranno. Poi come misura da inserire nel pacchetto per la ripresa, – continua Capecchio- metteremo in piedi un sostegno alle famiglie per pagarne le rette di adesione ai campi estivi. So che negli anni passati sono arrivate a costare anche 250-300 euro a bambino, vorremmo dare un contributo alle famiglie che sia almeno di 40% di questo costo, ma questa parte è ancora da perfezionare e inserire nel pacchetto di aiuti del comune per la ripresa”.
Intanto comunque il primo passo riguarderà le associazioni o più in generale i soggetti giuridici che vogliono partecipare al bando. Dovranno presentare progetti rivolti a bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni da realizzare sul territorio comunale durante il periodo estivo dal 15 giugno e al 15 settembre 2020, secondo le indicazioni della normativa. La domanda potrà essere presentata dalle associazioni iscritte all’albo comunale delle associazioni, dagli enti del terzo settore, dalle società commerciali e non, dagli enti pubblici e privati e da soggetti privati, con o senza personalità giuridica.
Naturalmente, i soggetti interessati dovranno redigere un progetto con le informazioni e dettagli relativi alle disposizioni anticontagio, come ad esempio la differenziazione degli accessi, l’organizzazione delle aree gioco e delle aree di servizio, la prescrizione di lavaggio delle mani e di igienizzazione degli spazi e dei materiali, le modalità previste per la verifica delle condizioni di salute del personale impiegato e dei bambini o adolescenti accolti.
Per la presentazione dei progetti e della domanda di accesso al finanziamento, è necessario scaricare il modulo relativo sul sito istituzionale del comune di Montopoli in val d’Arno ed inviarlo, allegando la documentazione richiesta all’indirizzo di posta elettronica info@comune.montopoli.pi.it.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.