Sinistra Civica Ecologista, 3 candidati tra Cuoio e Fucecchio foto

Non chiediamo contributi per la nostra personale campagna elettorale. Ringraziamo i cittadini e gli amici che ci chiedono come poter contribuire alle spese elettorali, ma abbiamo deciso di pagare le spese di tasca nostra: non siamo né migliori né peggiori dei candidati delle altre liste, ma preferiamo ricercare contatti umani e personali guardando sempre in faccia gli interlocutori, lasciando noi e loro liberi da ogni possibile condizionamento”.

E’ questa la scelta di Graziano Turini ed Elisabetta Catalanotto detta Betta, candidati alla carica di consigliere regionale per la lista Sinistra Civica Ecologista, in rappresentanza del territorio del Valdarno Inferiore.
“La legge – spiegano – consente di coprire le spese per la propaganda elettorale, quali volantini, manifesti, spot televisivi e radiofonici e altro, attraverso finanziamenti e donazioni di privati e di aziende, tramite un mandatario appositamente incaricato. Prassi non necessaria per chi investe modeste cifre personali, che saranno comunque obbligatoriamente rendicontate.

Chi vuole contribuire alle spese per il materiale generico della lista può farlo rivolgendosi al mandatario provinciale, ma per la nostra campagna personale, preferiamo così. Chi vuole darci una mano, può farlo sostenendo le nostre candidature tra amici e conoscenti”.

Perché: “Il nostro territorio non ha una rappresentanza in consiglio regionale da 10 anni, necessita e merita di avere consiglieri preparati che portino avanti le istanze da tempo trascurate della zona del Cuoio: dal lavoro e imprenditoria al commercio e turismo, dai problemi legati alla fragilità del territorio all’ambiente, alla sanità e alla cultura”.

A Fucecchio

Nella stessa lista ma in diverso collegio sarà candidata anche Eluisa Lo Presti, candidata al consiglio regionale che ha scelto Fucecchio per presentare la sua proposta politica. “C’è stata – racconta – una bella risposta da parte di amici, compagni, cittadini incuriositi dalla proposta”. Lo Presti è un medico da anni impegnata a sostenere i diritti dei più deboli, dei più fragili sia nell’esercizio della sua professione che nella sua intensa attività di volontariato, come presidente della Fondazione I Care e soprattutto come presidente della Cooperativa Sinergica, quella degli Ortolani Coraggiosi.

Ha raccontato una proposta politica “per provare ad affrontare e superare le criticità, insieme”. La serata è stata introdotta da Sara Matteoli ex vice sindaco del Comune di Fucecchio. Ha partecipato al dibattito il candidato empolese per la lista Sinistra Civica Ecologista Mauro Valiani.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.