Mascherine contraffatte nei negozi del centro, operazione della Finanza a Pisa

In mezzo alla merce lecita, c'erano anche prodotti con loghi di squadre di calcio e importanti case di moda

In mezzo alla merce lecita, c’erano anche mascherine con loghi di squadre di calcio e importanti case di moda. Gli uomini del comando provinciale della Guardia di Finanza di Pisa le hanno trovate in due esercizi commerciali del centro di Pisa. Da oltre due settimane, infatti, le Fiamme gialle stanno passando al setaccio alcuni punti vendita del centro, selezionati sulla base di un’attività di analisi e intelligence.

Mascherine contraffatte in un negozio del centro, operazione della Finanza a Pisa

L’analisi e l’approfondimento della documentazione contabile ha portato i finanzieri in un altro punto vendita, questa volta situato nella zona della stazione centrale, all’interno del quale sono state rinvenute altre partite della stessa merce.

Nel corso delle operazioni sono state complessivamente sequestrate circa 3mila mascherine, tra le quali, oltre a quelle delle squadre di calcio, molte recanti i loghi delle case di moda Louis Vuitton, Dolce e Gabbana e Fendi.

I due imprenditori sono stati denunciati alla locale autorità giudiziaria per commercio, importazione e vendita di prodotti contraffatti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.