“Progettare una società diversa”, l’impegno del Marconi contro la violenza sulle donne

Nonostante le difficoltà legate alla didattica a distanza, gli studenti del liceo Marconi di San Miniato guidati dagli insegnanti, non dimenticano l’importantissima ricorrenza. Alcuni studenti delle sezioni del liceo economico sociale hanno espresso il proprio pensiero, testimoniando il loro coinvolgimento attraverso la realizzazione di un volantino, un contributo per testimoniare e condividere, con i compagni e anche con la realtà esterna alla scuola, il messaggio di ferma condanna di ogni forma di violenza.

Si tratta di un’iniziativa che il dirigente scolastico Gennaro Della Marca e tutto il corpo docente del liceo sanminiatese trovano particolarmente significativa, in un momento così complesso, durante il quale l’attenzione inevitabilmente concentrata sui problemi determinati dalla pandemia rischia di far dimenticare temi sui quali, invece, non si può mai abbassare la guardia.

Accanto a questo, il liceo ha deciso di fare fronte comune con le istituzioni locali, collaborando con la commissione per le pari opportunità del Comune attraverso la proiezione di un video sul centro antiviolenza Frida. La riflessione sugli strumenti di prevenzione e repressione della violenza sulle donne è fondamentale all’interno del percorso di educazione civica, che è stato di recente ridisegnato, all’interno di un nuovo quadro normativo, dal Miur.

La scuola, infatti spiegano “è il luogo in cui più che altrove è possibile progettare una società diversa, più rispettosa dei diritti di ognuno. I cittadini che costruiranno il futuro devono, perciò, essere preparati a farlo con consapevolezza e con la convinzione che i valori fondamentali ai quali è ispirata la nostra Costituzione devono trovare effettiva realizzazione nella vita della comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.