Mascherine per i commercianti e l’ospedale: donazioni da comunità cinese e Polisportiva Spensierati foto

L'associazione sportiva ha già sostenuto anche Misericordia e Pubblica Assistenza

Da introvabili, a oggetto di una marea di donazioni. Le mascherine, fondamentali per chi sta a contatto con il pubblico e, ovviamente con i malati, sono merce preziosa e sempre gradita. Al comune di Santa Croce sull’Arno, oggi 26 marzo le ha consegnate una delegazione della comunità cinese e altre, la Polisportiva Spensierati le ha donate all’ospedale San Giuseppe di Empoli.

Il dono di 2mila mascherine a Santa Croce sono frutto di un’iniziativa promossa dall’associazione New Generation Club e dalla Boteli Chiesa Evangelica Cinese di Prato. Il presidente di New Generation Club Zhu Zhaojie si è detto onorato di poter contribuire all’azzeramento dei rischi di nuovi contagi.

Il sindaco di Santa Croce sull’Arno Giulia Deidda ha dichiarato: “A partire da domani la Protezione Civile distribuirà le mascherine agli esercizi commerciali ancora aperti, con maggiore esposizione degli addetti al pubblico e che stanno svolgendo per tutta la comunità santacrocese un servizio essenziale, affinché abbiano la possibilità di lavorare con più serenità, con più lucidità, e in sicurezza.
Alla comunità cinese va tutta la nostra gratitudine. Nei giorni scorsi, con la consegna di un contributo economico all’Ospedale San Giuseppe di Empoli, che aveva coinvolto anche la comunità cinese di Santa Croce sull’Arno (qui), avevamo già avuto prova di quanto tutte e tutti, indipendentemente dai luoghi in cui siamo nati, ci sentiamo parte dello stesso mondo. Bello toccare con mano la prova che ci stiamo dando da fare, insieme, per sconfiggere questa malattia”.

Non si è tirata indietro neppure la Polisportiva Spensierati che lunedì 23 marzo ha donato all’ospedale San Giuseppe di Empoli una fornitura di mille mascherine Ffp2. Ha donato, poi, mille euro alla Pubblica Assistenza e mille alla Misericordia (Protezione Civile) per un totale di 5mila euro. “Abbiamo voluto dire – raccontano -, come società sportiva nel momento più doloroso del nostro Paese, che ci siamo e tutti insieme ce la faremo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.