Quantcast

“L’emergenza coronavirus non è finita”, la donazione all’Usca

Dodici saturimetri e una sonda ecografica sono stati donati dal Rotary Club di San Miniato e dalla Fondazione dei medici di medicina generale di Pisa all’Usca, l’Unità speciale di continuità assistenziale la cui sede di San Miniato è il riferimento anche per il comune di Montopoli Valdarno.

La consegna è avvenuta ieri 12 febbraio davanti al sindaco di San Miniato Simone Giglioli, alla vice sindaco di Montopoli Linda Vanni, a Luciano Caciagli referente dell’Aggregazione funzionale territoriale di San Miniato e Montopoli e a Piergiulio Cicconi dell’Usca.

“I pulsiossimetri – hanno spiegato i due medici – sono indispensabili per i primi accertamenti diagnostici legati al diffondersi del virus, mentre la sonda è necessaria per la diagnosi precoce della polmonite da covid. Ringraziamo il Rotary e la Fondazione dei medici di medicina generale per questo aiuto, gli strumenti sono il primo passo per poter aiutare chi è colpito dal virus”.

“Un bellissimo gesto – per i due amministratori – che offre ai nostri medici la possibilità di effettuare diagnosi precoci, il primo passo per poter iniziare a contrastare la malattia. Cogliamo l’occasione per invitare i cittadini al massimo rispetto delle regole, l’emergenza non è finita e la situazione è ancora molto delicata, per questo è importante che ci sia la collaborazione di tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.