Il Natale parte da Castelfranco, 8 dicembre tra i presepi foto

Più informazioni su

Un treno carico di bambini e famiglie, nonostante la pioggia che ha accompagnato tutta la giornata, ha dato il via al Natale di Castelfranco di Sotto, oggi 8 dicembre. Fino a quando, attorno alle 17, il mezzo ha perso una ruota ed è stato necessario evacuare l’ultimo vagone. Poi, una volta sganciato, il treno è ripartito nella sua corsa per le strade del centro. Un paese di presepi, quello che oggi, in un clima davvero natalizio, ha accolto quanti si sono regalati un passeggiata in paese.

Sono 33 quelli in mostra, ma che, a dire il vero, sono solo una parte di quelli che si possono davvero ammirare grazie ad associazioni, scuole, negozi del paese e collezionisti privati. Come gli oltre 300 presepini raccolti in trent’anni di attività da Nicoletta Mariotti, collezionista castelfranchese che ha esposto presepi in parte acquistati e in parte realizzati personalmente in varie forme e materiali, fino al più recente presepe in pelle e cuoio.
Ci sono poi i presepi realizzati negli ultimi anni dai ragazzi della scuola primaria: da quello fatto di pannocchie a quello interamente di conchiglie, esposti in una vetrina di corso Bertoncini. Nella sede dell’Associazione Palio, invecde, era possibile da oggi farsi apporre il timbro della cosiddetta ‘magione’ per i pellegrini sulla Terra di Presepi, la rete di presepi in varie località della Toscana, inserite quest’anno in una sorta di percorso a tappe, in ciascuna delle quali è possibile ricevere l’apposita credenziale.
Ad organizzare l’iniziativa, che fa da ‘prologo’ in vista del presepe vivente del 23 dicembre, sono stati i membri dell’Associazione Palio insieme ad altre 21 associazioni di Castelfranco e 22 fra negozi e privati cittadini.
“Questi presepi che inauguriamo oggi – ha detto Luigi Nuti dell’Associazione Palio – rappresentano una prova di collaborazione con le associazioni e le realtà di Castelfranco. Speriamo che sia solo l’inizio di una bella manifestazione da portare avanti anche nel tempo. Vi aspettiamo al presepe vivente del 23 dicembre”.  “Voglio ringraziare le persone e le associazioni che hanno aderito a questa manifestazione – ha aggiunto il sindaco Gabriele Toti -. Un appuntamento che si aggiunge al presepe vivente che da anni rappresenta una bella realtà. Un saluto particolare ai bambini, ai più piccoli ma anche a quelli più grandi che si divertono a salire col trenino. È stato bello anche il ritrovo dei castelfranchesi sotto le logge del Comune, per tornare a vivere il nostro centro storico”. “E’ importante – ha detto l’assessore alla cultura Chiara Bonciolini – sottolineare l’adesione delle associazioni e dei commercianti”. (g.p.)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.