Il calcio contro le barriere, dibattito a San Miniato foto

Si è parlato anche di calcio giovanile alla Festa dell’Unità di San Miniato. Un’occasione che ha messo a confronti i protagonisti del territorio in un interessante dibattito, organizzato dall’assessore allo sport David Spalletti, dove si è parlato dei settori giovanili ma soprattutto del calcio come veicolo di integrazione sociale.

All’incontro, presentato da Maurizio Zini, sono intervenuti il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, il responsabile del settore giovanile del Tuttocuoio Leonardo Marconcini, la “bandiera” Angiolino Quirici, presidente del Romaiano Calcio, Vasco Matteucci, responsabile della scuola calcio del San Miniato Basso che con Zini hanno raccontato alcuni aneddoti della propria gioventù, oltre all’allenatore Armando Traversa, a Marco Morelli e al presidente dell’Aic di Pisa nonché mister di lunghissima data Maurizio Londi, che insieme a Pierangelo Mosconi e Luciano Pistolesi hanno dato vita al progetto denominato “Calciando Insieme” (leggi qui Scuola calcio per diversamente abili, Aiac oltre le barriere). Un progetto realizzato a Montopoli grazie al supporto logistico della società del Valdarno Calcio, con il coinvolgimento di un gruppetto di ragazzi diversamente abili che per quattro giovedì hanno avuto modo di misurarsi con il pallone, superando ogni barriera fisica ma soprattutto culturale.
La serata si è conclusa con la promessa di ritrovarsi quanto prima per parlare ancora di calcio giovanile. Tutti gli intervenuti hanno dato la loro disponibilità a dare una mano affinché il progetto “Calciando Insieme” possa continuare a far calcare i campi di gioco questi ragazzi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.