Quantcast

Tuttocuoio, Fiasconi: “abbiamo l’entusiasmo per non mollare”

Più informazioni su

E’ un Luca Fiasconi determinato quello che si presenta in sala stampa. “Direi che il risultato, per come era andata la gara, è giusto. Abbiamo pareggiato a 5’dalla fine. C’è un po’ di rammarico, se avessimo chiuso in vantaggio il primo tempo e se l’opportunità capitata a Shekiladze, vista la piega che aveva preso la gara, ci avesse permesso di tornare in vantaggio penso che per il Prato sarebbe stata dura metterci sotto”.

Lei aveva predicato di reagire nei momenti di difficoltà e la lezione avuta in alcuni scorci delle amichevoli è servita.

“5 minuti prima del definitivo pareggio li abbiamo messi sotto, abbiamo creato due o tre palle gol. Siamo una squadra giovane e vista l’età l’entusiasmo e la determinazione ci devono servire per non mollare”.

Vista l’elevata temperatura la tenuta fisica non vi è mancata.

“Avevamo dei dubbi. Abbiamo giocato una sola gara ufficiale a Caserta lo scorso 31 luglio e quindi non avevamo la certezza reale. Ecco la scelta fatta la scorsa settimana di fare 2 amichevoli nello stesso giorno per avere il quadro della condizione dell’intera rosa. Domenica scorsa avevo visto giocare il Prato e li avevo trovati in ottima condizione. La nostra era un punto interrogativo, dovevamo sapere se fossimo stati in grado di reggere la loro intensità. Siamo una squadra giovane e dobbiamo compensare qualche errore che facciamo di ingenuità con la corsa. Dobbiamo crescere correggere tante piccole cose che possono essere facilmente corrette e questo riesci a farlo grazie al maggior numero di partite che fai. La nostra squadra è composta da giovani all’esordio in Lega Pro e vecchi che hanno giocato poco. Provenzano 6 gare e neppure tutte da titolare, Nocchi dopo 3 o 4 gare si è rotto il crociato”.

Un giudizio su Berardi.
“Ha tutte le potenzialità per crescere per diventare un buon giocatore”.

Fiasconi lascia la platea a Alessandro Masia il quale esordisce raccontando la punizione vincente: “Mi sono presentato sul punto di battuta ed è andata bene. Come inizio, ci va bene così, siamo giovani abbiamo voglia di lavorare per tutti noi è una grande occasione”. Da un marcatore all’altro, l’ ultimo nero-verde che analizza la gara è Marco Berardi, quello che ha chiuso le ostilità. “Per me è una grande soddisfazione segnare all’esordio in Lega Pro. Portiamo a casa un punto importante che ci serve come iniezione di fiducia. Ero al punto giusto al momento giusto è andata bene. Corsa, pressing, entusiasmo, ritmo alto devono essere le nostre armi in questo campionato”.

Un piccolo seme per far crescere e far germogliare la piantina nero-verde. Potrebbero esserci delle novità relative al calciomercato nero-verde. Il difensore classe 92 Daniele Donnarumma ex Cavese, Como e Messina da circa una settimana si sta allenando regolarmente a Ponte a Egola, al Tuttocuoio è stato accostato anche il nome di Alessio Lo Porto classe 96 ex Primavera del Siena con un passato al Perugia prima di diventare un giocatore della Ternana. Giocatore sul quale avevano posto le attenzioni Juventus e Tottenham ma lui preferì crescere nel Perugia.

Andrea Signorini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.